A Genova una strada dedicata a un militante della destra COMMENTA  

A Genova una strada dedicata a un militante della destra COMMENTA  

Il 3 aprile u.s. è stata intilotata a Genovauna via a Ugo Venturini, militante Msi, ucciso durante un comizio politico. La targa è stata situata nei giardini davanti la stazione Brignole dedicata al militate del Msi ucciso nel il 18 aprile del 1970 da estremisti di sinistra.
Si tratterebbe di un gesto di pacificazione tra il sindaco uscente Marta Vincenzi con gli storici militanti della destra sociale genovese, come Giorgio Bornacin, per mettere fine all’odio politico degli Anni di Piombo.

L’intitolazione del viale si è svolta con una cerimonia sia a rappresentanti del Comune, sia un gruppo di militanti di estrema destra che hanno salutato la targa facendo il saluto romano.


«E’ importante ricordare una persona in un luogo che ha fatto la storia – ha commentato l’assessore Paolo Veardo a nome della giunta Vincenzi -. Un marito, un giovane padre di 32 anni che ha perso la vita per le sue idee politiche».


Venturini fu ucciso da una bottiglia piena di sabbia lanciata da estremisti di sinistra ancora ignoti. Dopo alcuni anni la moglie si suicidò, rendendo ancora più amara la sua morte.

Tante le parole di stima arrivate dal mondo della politica, tra cui anche quelle di Maurizio Gasparri: «E’ un fatto di alto valore morale e simbolico che il Comune di Genova abbia voluto commemorare Ugo Venturini titolando a suo nome un viale proprio nel luogo dove fu colpito a morte. Diamo atto al sindaco Vincenzi di aver sostenuto l’iniziativa».

L'articolo prosegue subito dopo


Cristina Parente

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*