A Londra anche i box diventano abitazioni. Garage con vista? Architettura sostenibile in aree svantaggiate

Ambiente

A Londra anche i box diventano abitazioni. Garage con vista? Architettura sostenibile in aree svantaggiate

La perenne crisi degli alloggi a Londra e la perseverante crisi economica hanno aguzzato l’ingegno di un noto studio di architettura londinese. Nell’area comunale di East London un progetto architettonico innovativo prevede la trasformazione di alcuni box inutilizzati in micro abitazioni. I monolocali avrebbero un costo, per l’ente pubblico, di circa 13.000 sterline e potrebbero essere affittati ad un costo settimanale di 11 sterline. Ogni nuovo alloggio misura 11,5 metri quadrati. L’arredo è pop-up cioè a scomparsa. Abbassando uno scaffale salterebbe fuori la cucina. Alzandone un altro uscirebbe un letto e un bagno. E, per alchimia architettonica, ci sarebbe anche un’area dotata di un tavolo e due sedie. Ogni cinque monolocali verrà adibito un box come area comune e sarà dotato di lavanderia, elettrodomestici extra per la cucina e uno spazio dining room. Lo studio Levitt Bernstein, che si è aggiudicato il concorso indetto da un ente anglosassone, ha anche stabilito che gli interni verranno assemblati da apprendisti per sostenere l’occupazione inglese e saranno “riciclabili”.

Potranno essere utilizzati altrove nel caso l’amministrazione decidesse di utilizzare l’area urbanistica in altro modo. Se il progetto delle case Pop Up avrà successo verrà esteso ad altre zone di Londra e del Regno Unito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...