A Milano arriva “Amico Decoder” in supporto al digitale COMMENTA  

A Milano arriva “Amico Decoder” in supporto al digitale COMMENTA  

Decoder digitale terrestre Da un paio di settimane gli abitanti della Lombardia e quindi anche quelli residenti nella provincia di Milano hanno dovuto dire addio alla televisione analogica, quella che siamo da sempre stati abituati ad utilizzare per poter iniziare a prendere confidenza con il digitale terrestre, con il vantaggio di avere immagini con una migliore nitidezza e una maggiore offerta nella scelta dei canali, anche se non per tutti, e in particolare per gli anziani, può essere facile incontrare qualche difficoltà con questa nuova tecnologia almeno nella fase iniziale.

Leggi anche: Woodstock, il locale per gli amanti della birra

Proprio per questo motivo in aiuto di chi potrebbe incontrare dei problemi la Provincia di Milano ha messo a disposizione un servizio gratuito chiamato “Amico Decoder” che permetterà di ricevere un supporto per l’installazione del servizio, la regolazione dei canali ed eventuali problemi di ricezione che possono verificarsi per alcuni canali.

Leggi anche: Vuole dare soccorso, riceve un pugno

Si tratta di un servizio che è stato sperimentato inizialmente da due studenti dell’Itis Ettore Conti che hanno prestato il loro operato presso l’abitazione di una coppia di anziani che aveva bisogno di qualche consiglio per utilizzare al meglio il digitale e non hanno voluto mancare a questo appuntamento anche il preside della scuola e il Presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, che è uno dei promotori di questa iniziativa.

…continua.

Leggi anche

arresto-a-milano
Milano

Operazione anti spaccio a Milano: il video dell’arresto sui Navigli

Scene da film tra le vie di Milano con un triplice arresto in 'diretta' documentato dalle telecamere. Accade sui Navigli dove gli agenti della polizia in borghese hanno pedinato, filmato e arrestato tre persone. L'arresto è avvenuto in via Gola, epilogo di un'operazione della locale diretta dal vice comandante Paolo Ghirardi che ha portato al fermo di un 32enne italiano, R.F., di un tunisino 47enne, M.M. e di un egiziano di 48 anni, O.E.S. I tre sono stati a lungo seguiti ed osservati mentre spacciavano alla luce del sole per le vie di Milano ed una volta raccolto materiale video Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*