A Pergola (PU) il Festival della Cucina Italiana e la Fiera del Tartufo Pregiato 7-14-21 ottobre

Style

A Pergola (PU) il Festival della Cucina Italiana e la Fiera del Tartufo Pregiato 7-14-21 ottobre

Un chilometro e mezzo di espositori, quattro protagonisti del Made in Italy, tre domeniche di festa, un gruppo bronzeo celebre in tutto il mondo, la carne scozzese di qualità. A Pergola, nelle Marche, domenica 7-14-21 ottobre 2012

Pergola (PU) – Quattro protagonisti della scena culturale ed enogastronomica, una location celebre in tutto il mondo per il suo antico “tesoro”, un chilometro e mezzo di espositori, la prestigiosa presenza della carne scozzese di qualità accanto alla nostra nobile chianina toscana di Simone Fracassi, i vini marchigiani accanto a quelli di altre Regioni, tre domeniche di festa. Sono gli ingredienti del 12° Festival della Cucina Italiana e dalla 17ª Fiera del Tartufo Bianco pregiato, protagonisti a Pergola, nella Marche, in una tre giorni scandita in tre domeniche (7-14-21 ottobre 2012), all’insegna dei buoni sapori. Tante le iniziative in programma: mostre mercato, espositori provenienti da numerose Regioni d’Italia e da varie parti del mondo (Scozia, Olanda, Germania); proposte enogastronomiche, curiosità e soprattutto un importante momento dedicato a quattro illustri protagonisti della scena culturale, enogastronomica, giornalistica e produttiva nazionale.

I riconoscimenti.

Si rinnova l’appuntamento con il Trofeo Nazionale Galvanina, in programma domenica 7 ottobre alle 11,00, nello splendido Museo dei Bronzi Dorati – l’unico imponente gruppo bronzeo al mondo di epoca romana giunto fino a noi – . Il Premio valorizza il lavoro e l’impegno di quattro protagonisti del panorama culturale ed enogastronomico nazionale, quest’anno assegnato allo chef Pino Cuttaia, patron del ristorante La Madia a Licata, famoso in tutto il mondo, il cui premio sarà consegnato dal cuoco riminese Gino Angelini, vincitore lo scorso anno, che verrà appositamente per la cerimonia da Los Angeles dove tuttora lavora e dove è considerato uno dei dieci migliori chef d’America; alla giornalista di Rai 1 Anna Scafuri, come eccellente comunicatrice enogastronomica; all’imprenditrice Carla Latini che per prima ha prodotto pasta artigianale di qualità nelle Marche, diffondendo questo suo marchio in Italia e all’estero. Al critico Vittorio Sgarbi, il premio cultura per avere difeso la stanzialità dei Bronzi di Pergola, contesi da altre città.

Giunto alla seconda edizione, il Trofeo Nazionale Galvanina lo scorso anno era stato assegnato a Tonino Guerra (alla cultura), Bruno Gambacorta (giornalismo), Gino Angelini (chef) e Joseph Vitale (imprenditore italo-canadese).

L’organizzazione di tutela della carne scozzese (QMS) solo a Pergola
Quality Meat Scotland (QMS) l’organismo di tutela a cui aderisce il 90% delle fattorie scozzesi – i cui bovini ed agnelli hanno ottenuto dalla Commissione Europea lo status di Igp come riconoscimento di elevatissima qualità – ha scelto Pergola come unica Fiera 2012 in Italia per far degustare al pubblico carni tra le più buone al mondo.
Il prestigioso ente di certificazione scozzese partecipa ogni anno ad Edimburgo, nel mese di giugno, il Royal Higland Show, la più completa celebrazione annuale, a livello internazionale, di animali da fattoria.
5.000 capi, perfettamente lavati ed acconciati, sono esposti al pubblico insieme ad attrezzi, macchine per l’agricoltura ed abbigliamento per la vita agreste: agli esemplari di bestiame migliore viene conferito il titolo di “Royal”concesso nell’ottocento da re Giorgio VI, padre dell’attuale regina d’Inghilterra, titolo valido ad aumentare il prestigio – anche commerciale – della fattoria proprietaria dell’animale premiato.
L’allevamento di carne della SCOZIA è in assoluta armonia con la natura, si avvale delle sue migliori risorse – verdi pascoli naturali, acqua pura e aria limpida – per questo la produzione delle carni è sempre della massima qualità e sono prima scelta della ristorazione e dei consumatori in tutto il mondo.
La grande unicità degli allevamenti di Scozia è data anche dall’alimentazione degli animali rappresentata principalmente dall’erba delle sue colline: un insieme di piante erbose ciascuna con le sue diverse caratteristiche.

Erba che, alimentata dalla pioggia incessante diventa una fonte inesauribile di nutrimento per gli animali . I vitelli inoltre vengono allattati dalla mamma fino a circa 9 mesi e pertanto beneficiano del grande apporto alla crescita sana che solo il latte materno può fornire e che li rende più resistenti alla malattie.
Quality Meat Scotland sarà presente a Pergola in un “Salotto del Gusto e delle Degustazioni” allestito sotto il portico comunale di Corso Matteotti, con un cuoco e una hostess che illustreranno e dimostreranno le esclusive proprietà della carne scozzese.

Curiosità e proposte gastronomiche.
Tra le tante proposte all’insegna del buon cibo e del buon vino, il ristorante “Marche da Mangiare” allestito nel centro cittadino e curato dal Presidente dell’Accademia Nazionale Italcuochi sezione Marche, Flavio Cerioni del rinomato ristorante Alla Lanterna di Fano, propone al pubblico le specialità tipiche abbinate al tartufo: tagliatelle, riso, frittate e, grande news, il pesce fresco dell’Adriatico.

Sotto i portici del Comune, invece, alcune grandi eccellenze italiane a livello di insaccati, formaggi, vini e sottoli saranno riuniti in un salotto di degustazione ad altissimo livello, insieme alle eccellenze enologiche marchigiane con una kermesse curata dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini (IMT) e ai vini del Veneto e dell’Emilia-Romagna.
Domenica 14 ottobre il Museo dei Bronzi Dorati ospita il premio riservato agli studenti degli Istituti Alberghieri sul tema “Un panino tutto d’oro”, ossia la creazione di un “panino gastronomico” a base del profumato tartufo nero di Pergola. Con questo concorso si intende creare una sorta di cibo di strada ad alto valore aggiunto: si tratta della prima competizione di questo genere e soprattutto di una formula che lega un prodotto di nicchia non costoso (solo il bianco tuber magnatum pico raggiunge ogni anno cifre ragguardevoli) ad un ingrediente povero come il panino.
E ancora il Museo dei Bronzi Dorati vedrà domenica 21 ottobre l’assegnazione del Premio riservato ai ragazzi delle Scuole Medie locali, per il miglior tema e la migliore ricerca su ciò che individuano di maggior prestigio tra i beni paesaggistici, culturali, architettonici, gastronomici del proprio territorio.

La parola al Sindaco
“Un’edizione speciale – spiega il giovane sindaco della Città di Pergola Francesco Baldelli – con numerosi ospiti di prestigio ed iniziative di grande livello culturale e artistico.

Una edizione che, fra l’altro, sarà impreziosita dal 12° Festival della Cucina Italiana e dall’attenta e competente regia di Elsa Mazzolini. Dopo i successi degli ultimi tre anni, oltre 50mila visitatori nel 2011, si è messa in cantiere una Fiera d’altissima qualità di cui già stanno parlando i principali organi di comunicazione nazionali. La Fiera sarà la vetrina dell’Oro di Pergola, del Tartufo Bianco (oltre a quello nero) e della magnificenza dei Bronzi Dorati, l’unico gruppo statuario di epoca romana esistente al mondo: oltre una tonnellata di oro e di bronzo.
Un’edizione studiata nei dettagli per continuare a promuovere la città e che lancerà ancor più Pergola e le sue eccellenze a livello nazionale. Ne gioverà senza dubbio anche il turismo, risorsa che spesso in Italia non viene adeguatamente valorizzata. Un settore, quello turistico, che nella nostra città è in costante crescita. Per Pergola, i dati forniti dall’Osservatorio Regionale sul Turismo hanno fatto registrare, nei primi 6 mesi del 2012, un incremento del 46%; numeri importantissimi e in controtendenza con quelli nazionali.
Soddisfazione anche per l’appeal che l’edizione di quest’anno della Fiera del Tartufo Bianco Pregiato sta riscuotendo.

Nonostante l’area espositiva sia oggetto di costante ampliamento, gli spazi sono andati completamente esauriti con richieste da ogni parte d’Italia e persino dall’estero. Saranno presenti ben sette diverse regioni italiane e, addirittura, uno stand dello Stato scozzese, che andrà ad aggiungersi a quelli olandese e tedesco nella Piazza del Gusto e che offrirà gratuitamente, alla degustazione, i suoi Prodotti di Qualità. Pergola, Terra del Gusto e dell’Accoglienza, vi attende”.

LE MOTIVAZIONI DEL TROFEO NAZIONALE GALVANINA 2012

PREMIO MIGLIOR CHEF – PINO CUTTAIA
Genio e regolatezza. Per Pino Cuttaia va modificato il celebre assioma che attribuisce fatali zone d’ombra alle menti illuminate da doti superiori. Cuttaia invece è intuizione, talento naturale, estro, invenzione, impegno innestati su solide basi strutturali, su rigore e misura, su una disciplina professionale ed esistenziale che hanno fatto in breve tempo di lui un esempio mirabile per tutto il settore enogastronomico. Il suo ristorante La Madia, nella sperduta Licata, in provincia di Agrigento, è per il mondo tempio di straordinario culto pagano e lui ambasciatore senza macchia della sua terra e dell’Italia tutta.

PREMIO MIGLIORE GIORNALISTA ENOGASTRONOMICA – ANNA SCAFURI
Il merito che abbiamo attribuito alla giornalista di Rai 1, Anna Scafuri, conduttrice della trasmissione Terra & Sapori e corrispondente affidabile per il telegiornale della rete ammiraglia, è quello essersi davvero preparata sui temi enogastronomici che affronta con tanta competenza, avendo conseguito il diploma di sommelier e avendo partecipato attivamente a centinaia di corsi di cucina tenuti da chef eccellenti. La sua comunicazione pertanto è sempre puntuale e precisa, supportata com’è da solide basi di conoscenza, acquisite nel tempo direttamente “sul campo”.

PREMIO MIGLIORE IMPRENDITRICE – CARLA LATINI
Ambasciatrice della pasta artigianale italiana di qualità, Carla Latini ha il merito di avere scelto fin da subito produzioni di qualità con gli antichi grani duri “Senatore Cappelli” e “Taganrog”.
Carla Latini viene dalla Radio, dal teatro e dalla comunicazione come si vede anche dal suo sito www.carlalatini.com che oggi vanta più di 15.000 iscritti. Il suo compito è stato ed è tuttora quello di raccontare che la pasta non è solo acqua e farina ma che è importante conoscere e apprezzare la qualità della materia prima, il grano duro, con cui viene prodotta.

PREMIO ALLA CULTURA – VITTORIO SGARBI
Al di là delle sue indubbie doti di grande critico d’arte, Vittorio Sgarbi riceve il “Trofeo Nazionale Galvanina” – assegnato l’anno scorso all’indimenticabile Tonino Guerra – per il suo impegno per la difesa e la tutela del nostro grande patrimonio artistico, spesso esposto all’incuria e relegato all’oblio. In particolare Sgarbi si è battuto con tenacia affinché i Bronzi di Pergola, di inestimabile valore, non subiscano l’affronto di trasferimenti che potrebbero comprometterne l’integrità, ma rimangano conservati nel Museo di Pergola, dove il pubblico potrà vederli nell’ambiente a loro più consono.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche