A piedi nudi nel parco o sul parquet: la nuova tendenza che fa bene anche al sonno

Style

A piedi nudi nel parco o sul parquet: la nuova tendenza che fa bene anche al sonno

Ai piedi del mondo. Come dire che alla “base” del benessere ci sono loro. E da loro inizia ogni mossa, ogni cammino, ogni viaggio. Ma spesso non li consideriamo neppure salvo quando sono loro a richiamare la nostra attenzione gridando dal basso in alto il diritto a esistere: quando ci fanno male per un motivo qualsiasi, le terribili scarpe strette, una caduta, una storta e via di questo passo. Invece dovrebbero, anzi devono essere curati e coccolati, come meritano. Senza bisogno di creme, massaggi, attrezzi e neanche di calzature super tecnologiche. Ma anzi, togliendole.

Il miracoloso farmaco si chiama Bare Footing ma non é una medicina e non si trova né in farmacia né in erboristeria: significa letteralmente Camminare scalzi, una ginnastica totalmente naturale che tutti possono fare per la gioia e la salute dei piedi. E che in estate può essere praticata facilmente, sulla spiaggia, sulla battigia, nei giardini, ma anche in casa soorattutto se si ha un pavimento in parquet, o in cotto per rinfrescare e tonificare la pianta di queste nostre estremità così importanti.

Che soprattutto ora possono godere al massimo della possibilità di esprimersi a tutto tondo, avendo un pieno contatto con la terra, con il suolo, con la superficie del pianeta.

Una specie di filosofia salutista nata in Nuova Zelanda che prende la base come punto di partenza e che si sta diffondendo in tutto il mondo.

Ecco allora che i barefooters puntano al massimo della naturalezza, quella del gesto fra i più piacevoli e rilassanti dopo una giornata di lavoro, quello di togliersi sandali, ballerine o mocassini. Un gesto che oltre a rilassare e a far riscoprire il contatto con il terreno sotto di sé, puro e semplice. Perché così facendo i muscoli dell’arco plantare, la caviglia e il polpaccio si possono riequilibrare. Non c’é scarpa seppur leggerissima, morbida o anatomica che possa competere con il piede nudo. Come confermano studi recenti dei ricercatori dell’Università della California Irvine che promuovono a pieni voti il barefooting, ha anche un’influenza positiva sulla circolazione e contribuisce a migliorare la qualità del sonno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche