A Roma “Cecilia Mangini. Visioni e Passioni. Fotografie 1952-1965”

Cultura

A Roma “Cecilia Mangini. Visioni e Passioni. Fotografie 1952-1965”

Cecilia Mangini
Cecilia Mangini

“Cecilia Mangini. Visioni e Passioni. Fotografie 1952-1965” a Roma fino al 10 settembre 2017

Da oggi 31 Maggio 2017 fino al prossimo 10 Settembre 2017 a Roma, presso il Museo delle Civiltà – Museo nazionale delle arti e tradizioni popolari, si svolge la mostra dal titolo: “Cecilia Mangini. Visioni e Passioni. Fotografie 1952-1965”. La mostra è a cura di Paolo Pisanelli e Claudio Domini. La rassegna è ideata e realizzata da Associazione Cinema del reale, Erratacorrige, Big Sur e Officina Visioni, con Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia e Museo delle Civiltà. In mostra, verrà messa in luce la figura della regista e fotografia italiana Cecilia Mangini che è uno dei più importanti personaggi a livello di storia del cinema italiano.

Nel percorso, possiamo ammirare i lavori iniziali dell’artista come critico cinematografico, come fotografa e come documentarista narrando i temi delle periferie cittadine e del controllo sociale delle classi subalterne; parleremo della sua collaborazione con Pier Paolo Paolini; in seguito invece ci soffermiamo sulle sue ultime produzioni in cui l’artista è divisa tra boom economico e contraddizioni sociali.

Solo nei suoi ultimissimi lavori che risalgono al 2012, l’artista tratta delle mobilitazioni contro l’inquinamento prodotto dalla locale industria siderurgica.

E’ stato un personaggio conosciuto poichè è stata l’autrice di capolavori come La canta delle marane, Ignoti alla città e Stendalì, alla Briglia sul Collo.

Non mancano inoltre gli scatti fotografici realizzati dall’artista come:le varie immagini della Puglia, sospesa in quel tempo tra una sorta di tradizione e di consumismo, la Firenze definita da lei stessa popolare e le varie foto relative alla sua trasferta in Vietnam del 1965 appartenenti all’archivio privato dell’autrice e ritrovate solo di recente. Non dimentichiamo poi i tanti ritratti realizzati dall’artista di personaggi molto noti di quel periodo e in ultimo gli scatti dal set di La legge, fotografie di backstage realizzate dalla donna su un grande set dimenticato, quello de La Legge.

Ci saranno inoltre degli eventi collaterali che permetteranno di ricordare la sua figura poliedrica tra di essi annoveriamo: gli street exihibition , le lezioni aperte e i documentari storici . L’inaugurazione della mostra è oggi 31 maggio alle ore 18.30.

Se anche voi, volete compiere un viaggio nel suo fantastico mondo artistico e percepire la sua grandezza attraverso i suoi lavori e le foto di quel periodo, potete fare un salto nella Capitale. Per ulteriori informazioni relative alla mostra “Cecilia Mangini. Visioni e Passioni. Fotografie 1952-1965”, agli orari , ai costi e per gli altri dettagli, potete consultare il sito al seguente indirizzo internet: http://www.idea.mat.beniculturali.it

Fonte Foto: arte.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche