A Villa Durazzo è in scena l'”Erba persa” COMMENTA  

A Villa Durazzo è in scena l'”Erba persa” COMMENTA  

Dal 7 al 9 Aprile 2012  si svolgerà nel parco di Villa Durazzo  la X Edizione della mostra mercato “L’Erba Persa”, nome popolare con cui è nota in Liguria la maggiorana. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Santa Margherita Ligure e  organizzata dalla Progetto Santa Margherita s.r.l, Società a partecipazione totale comunale, riunisce esemplari di diverse Regioni italiane, distinti per qualità e rarità. Oltre alla cosiddetta erba persa i fiori sono gli indiscussi protagonisti di questa kermesse che si protrae ormai da vari anni. Si può ammirare un’ampia scelta di rose, bulbi, bonsai,ortensie, camelie,azalee, erbacee perenni, piante grasse, tillandsie, piante ornamentali, piante aromatiche e officinali in vaso. Non mancano particolari stand dedicati agli arredi, alla cosmesi, alla profumatissima lavanda della Costa Azzurra, complementi per il giardinaggio, saponi vegetali, miele, riviste specializzate del settore florovivaistico, dolci e cioccolato alle erbe. Durante i tre giorni si svolgeranno eventi collaterali quali conferenze, dimostrazioni di tree climbing e potature sugli alberi. Ci saranno anche intagli d’autori, ovvero biglietti di auguri originali. Immerso nel verde dello splendido Parco affacciato sul mare, il complesso di Villa Durazzo offre un ambiente tranquillo e riservato per i momenti più importanti della vostra vita. Compongono la struttura: la seicentesca Villa Durazzo, insigne esempio di villa del genovesato, Villa San Giacomo, ottocentesca dépendance e il Castello cinquecentesco. Si tratta di luoghi ideali per la celebrazione del rito civile e del ricevimento, sono importanti sedi per l’organizzazione di cene di gala, congressi, convegni ed eventi privati. Di capienza differente, le tre strutture si adattano ad ogni tipo d’esigenza e l’atmosfera delle dimore storiche renderà indimenticabile ogni vostro evento.


Entrate: Piazzale San Giacomo, Via San Francesco, Via Principe Centurione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*