AAA agente segreto cercasi

Attualità

AAA agente segreto cercasi

In concomitanza con la recente uscita di Skyfall, l’ultimo Bond-movie, in tutto il Regno Unito, da qualche mese a questa parte ormai, è scoppiata nuovamente la febbre per il più celebre agente segreto al servizio di sua Maestà. Una mania collettiva alla quale non si è potuta sottrarre neppure la stessa regina, prestatasi, con alto tasso di gradimento popolare, alla scenetta ormai cult con l’ultimo agente 007 cinematografico, David Craig, trasmessa in mondovisione durante la cerimonia d’apertura delle Olimpiadi londinesi.

Ma non soltanto Buckingham Palace è rimasto contagiato dalla rediviva Bond-mania. Anche presso lo stesso MI6, i celeberrimi servizi segreti britannici, qualcuno s’è lasciato prendere dall’entusiasmo generale e ha pensato bene di pubblicare, direttamente sul sito governativo directgov.co.uk, un’offerta di lavoro che non poteva non passare inosservata. Già alla prima riga l’annuncio non pare proprio il classico advert per manager a 50,000 £ all’anno più benefit vari: il ruolo da ricoprire è infatti quello di “specialista nell’eliminazione di obbiettivi sensibili“, ovviamente con ampia libertà di scegliere i mezzi più appropriati per condurre a termine l’incarico affidato. Il compenso? Tra i 50.000 e i 60.000 £ (ovvero circa 60.000-75.000 euro), ma solo a missione completata.

Fin qui il tono si mantiene ancora professionale e forse qualcuno potrebbe anche crederci per davvero. Anzi, viene pure spiegato come sia ragionevole che di tanto in tanto il governo britannico abbia necessità di liberarsi, anche con mezzi poco ortodossi, di figure che minacciano la sicurezza del Regno e che quindi sia in cerca di professionisti in grado di accollarsi la delicata bisogna. Ma poi il carattere burlesco viene apertamente a galla nelle righe successive: il luogo dove recarsi per lasciare la propria candidatura è “da qualche parte a Regent Park, vicino a quel masso apparentemente fasullo”; chi verrà assunto potrà contare su un equipaggiamento all’avanguardia, che include passaporti falsi, orologi speciali, addirittura mini-sottomarini; il posto, infine, è ovviamente indicato per coloro che il Martini lo amano solo “agitato, non mescolato”.

Se questa straordinaria offerta di lavoro è palesemente un falso, congegnato da qualche buontempone degli uffici governativi in cerca di un diversivo al tran-tran quotidiano, sono veri invece altri annunci apparsi sull’Economist, nei quali l’MI6 si dice in cerca di personale per la sua sede londinese. Una prospettiva certo non allettante quanto quella di essere il prossimo agente 00 qualcosa, ma che certo “meglio si concilia con la vita famigliare“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...