Luoghi abbandonati: 100 immobili gratis agli under 40 nelle vie del cicloturismo

Curiosità

Luoghi abbandonati: 100 immobili gratis agli under 40 nelle vie del cicloturismo

abbandonati

Il Demanio metterà a disposizione dei giovani under 40 alcuni siti abbandonati, da riconvertire in luoghi turistici e culturali

Dopo i fari di Punta Spadillo a Pantelleria, il Demanio punta ora al recupero di luoghi abbandonati del nostro Paese. Si parla di vecchie case cantoniere, locande, masserie, ostelli, ma anche torri, piccole stazioni, monasteri, caselli idraulici, ex edifici scolastici, palazzi storici e antichi castelli. Sono oltre cento gli immobili pubblici da rimettere a nuovo. Con l’obiettivo di farli diventare strutture turistiche, come punti ristoro, alberghi o ciclofficine. Tutti sorgeranno su percorsi da svolgere “lentamente”, a piedi oppure in bicicletta.

135732999-326fc456-1f28-4720-b8dd-332c65f070f6 141930350-d0a2d5e5-7523-488a-9c45-7d571544bb35

Si tratta del progetto Valore Paese – Cammini e Percorsi, presentato dell’Agenzia del Demanio in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il progetto riguarda le strutture dislocate lungo alcuni particolari itinerari storico-religiosi. Ma anche lungo i percorsi ciclopedonali dal Nord al Sud Italia.

Luoghi abbandonati: il progetto per il loro recupero

Il progetto, che fa parte del Piano Strategico del Turismo e del Piano Straordinario della Mobilità turistica, prevede il coinvolgimento di operatori privati.

Ma possono essere coinvolte anche imprese, cooperative e associazioni che siano gestite in prevalenza da giovani under 40. Saranno loro ad avere il compito di ammodernare le strutture coinvolte, soprattutto in disuso se non in stato di abbandono. Tali siti abbandonati sono situati ad esempio lungo la via Appia, la via Francigena, il Cammino di Francesco. Oppure lungo il Cammino di san Benedetto e le ciclovie Vento, Sole e Acqua dell’Acquedotto Pugliese.

135732957-564b4098-314b-4d83-8105-e2e3e99f91f3 135732992-0d269e01-57a5-4d9f-bab2-726629c4963e 135733288-9e1348f4-573f-424e-9424-e10e85fb4791

Entro questa estate, il Demanio dovrà pubblicare i bandi di gara per poter dare in concessione gratuita le strutture per 9 + 9 anni. Il progetto sarà replicato anche nel 2018 e nel 2019, sempre offrendo in concessione cento immobili per anno. Dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo arriveranno inoltre 3 milioni di euro. Questi fondi serviranno a fornire un tutoraggio alle start-up che parteciperanno al progetto. E le accompagnerà nei primi due anni di vita dell’attività.

Valore Paese – Cammini e Percorsi

Cammini e percorsi – si legge sul sito dell’Agenzia del Demanio – è il nuovo progetto a rete promosso da MIBACT e MIT.

Dopo il successo di Valore Paese Fari, esso punta alla riqualificazione e al riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. L’obiettivo del progetto è riutilizzare i beni come contenitori di servizi e di esperienze autentiche, fortemente radicate sul territorio. Per camminatori, pellegrini e ciclisti, in linea con la filosofia dello slow travel.

L’operazione vuole agevolare i giovani imprenditori under 40, le cooperative e le associazioni che potranno partecipare al bando di gara, previsto per la prossima estate. Potranno avviare le proprie attività all’interno di una rete di infrastrutture e di servizi destinati a crescere. Essi diventeranno un punto di riferimento per lo sviluppo di un turismo più consapevole, rispettoso del territorio e dell’ambiente.

Gli immobili del progetto, che saranno compresi nel bando 2017, sono dislocati lungo 7 tracciati e altri itinerari locali. […]

Gli immobili saranno proposti sul mercato con procedura a evidenza pubblica. Questo avverrà tramite la concessione gratuita, introdotta dal DL Turismo, e la concessione di valorizzazione.

Per ulteriori informazioni e contatti e possibile scrivere all’indirizzo email info@camminiepercorsi.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche