Abilitazione insegnamento in Spagna

Cultura

Abilitazione insegnamento in Spagna

In mezzo al caos dei Tfa, i tirocini formativi attivi per ottenere l’abilitazione all’insegnamento, c’è chi ha trovato il modo di farci un business.

La novità arriva dalla Spagna, dove è possibile ottenere l’abilitazione all’insegnamento a scuola con appena un pc collegato a Internet… e 5mila euro.

L’alternativa al Tfa si chiama “master in insegnamento”. Per ottenerlo, in Spagna (ma l’abilitazione dovrebbe essere riconosciuta, in teoria, dal Miur e quindi valida anche in Italia), basta pagare dai 2500 ai 3mila euro per l’iscrizione all’università e altri 2500 per l’agenzia che sbriga le pratiche in Spagna e al Miur in Italia. Tutto perfettamente legale anche se non sempre le agenzie che si occupano di questi servizi operano in maniera del tutto precisa.

tfa

Le lezioni, tutte in spagnolo, si seguono online direttamente dal computer di casa. Successivamente si deve andare una settimana all’università spagnola per sostenere gli esami.

Non è una novità.

In molti sono andati all’estero a ottenere l’abilitazione e già insegnano in Italia. Ma l’opzione di poter seguire adesso alcuni di questi corsi direttamente online apre nuove possibilità a chi non può spostarsi per andare a studiare fuori sede.

C’è anche da dire che, come abbiamo già scritto in questo articolo, sono in molti i ricercatori che in Italia, pur non essendo abilitati, sono costretti a insegnare per mancanza di un numero sufficiente di docenti. Echi non ha potuto prendere il treno delle Ssis, le vecchie scuole di abilitazione, e ha tentato il Tfa, adesso si trovano in una situazione di totale incertezza, tra graduatorie che cambiano e la confusione che regna sovrana.

Inoltre, il Tfa costa tra i 2mila e i 3mila euro, a seconda che si voglia insegnare nella scuola primaria o secondaria. E chi non vuole rimanere impelagato nell’affollato esame italiano, la prospettiva di ottenere l’abilitazione all’estero diventa allettante, seppur costosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche