Abiti da sposa russi nel 1800 COMMENTA  

Abiti da sposa russi nel 1800 COMMENTA  


L’abbigliamento nuziale russo nel XIX sec. variava a seconda dell’estrazione sociale degli sposi. Ma, alcune caratteristiche dell’abito da sposa, a prescindere dalla classe sociale, erano tipicamente russe. I copricapo, per esempio, sono un elemento distintivo dell’abito da sposa russo. Ma gli abiti indossati dalle aristocratiche russe erano grossomodo uguali a quelli usati dalle donne di altri paesi europei nello stesso periodo.


Abiti aristocratici

L’alta società russa si ispirava all’ultima moda europea, per creare i loro abiti. Un corsetto avvolgeva la vita sotto l’abito da sposa, perciò l’abito era attillato intorno alla vita e nella parte superiore. Il corsetto era rivestito con ossa di balena messe in verticale, che modellavano il corpo, dandogli la classica forma femminile. All’inizio del XIX sec, dal 1800 al 1830 circa, gli abiti in stile impero, con una gonna lunga e morbida, dominavano la Russia. Ma dopo il 1830, il corpetto attillato e la gonna voluminosa fecero il loro ritorno. Quello che separava la moda nuziale russa da quella del resto di Europa erano i dettagli aggiunti alla gonna e alle maniche dell’abito. Questo stile di orlatura era tipicamente russo e può essere osservato in molti abiti nuziali tradizionali delle donne russe dell’epoca.


Abito nuziale tradizionale

L’indumento principale dell’abito da sposa era il “sarafan”, un abito scamiciato che veniva indossato sopra una blusa. Lo scamiciato e la blusa erano ricamati con disegni colorati di fiori, bacche e uccelli. Gli uccelli erano la decorazione preferita, perché erano un antico simbolo positivo per i russi. Spesso una giacca veniva messa intorno alle spalle. L’abbigliamento nuziale aveva una vestibilità larga ed era più incentrato sul simbolismo che sulla valorizzazione della figura della sposa.


Copricapi

I copricapi non facevano tecnicamente parte dell’abito da sposa russo, ma era molto importante per l’abbigliamento nuziale tradizionale. I copricapi originali del X sec. erano fatti di fiori e di foglie, ma nel XIX sec. si erano già evoluti in corone adornate di perle. Le perle sulla corona rappresentavano il numero dei figli che il corteo nuziale sperava che la coppia avesse. Impalcature giganti venivano sistemate sul capo delle spose e qualche volta venivano coperte con un fazzoletto.

L'articolo prosegue subito dopo


Cambiamenti nell’abbigliamento nuziale

L’abbigliamento nuziale dell’Antica Russia veniva considerato come una tradizione contadina dai governatori russi. Perciò, nel XVII sec. Pietro il Grande ordino a tutti i russi di seguire l’allora attuale moda europea, per paura che l’abito tradizionale minasse l’immagine della Russia come di una nazione forte e moderna. Tuttavia, molti villaggi continuarono a usare gli abiti nuziali tradizionali fino alla fine del XIX sec. Ma, alla fine, il proclama di Pietro il Grande ebbe la meglio: dopo la rivoluzione del 1917, solo un paio di famiglie continuarono a celebrare cerimonie nuziali tradizionali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*