Metabolismo: come accelerare il metabolismo basale con dieta e attivita fisica

Salute

Metabolismo: come accelerare il metabolismo basale con dieta e attivita fisica

Metabolismo: come accelerare il metabolismo basale con dieta e attivita fisica
Metabolismo: come accelerare il metabolismo basale con dieta e attivita fisica

Incide in quantità minore di quanto si pensi, ma soprattutto quando si ha la necessità di perdere peso, il metabolismo basale può rappresentare un ostacolo.

Molte diete prevedono la diminuzione del numero delle calorie introdotte con l’alimentazione, ma spesso, se non si è seguiti da un esperto, questo metodo, oltre che danneggiare il corpo, non fornisce i risultati sperati, con un conseguente recupero del peso perso. Un metodo molto più efficacie è accelerare il metabolismo basale e adottare un’alimentazione e uno stile di vita sani.

Per accelerare il metabolismo esistono principalmente due metodi: tramite l’alimentazione e tramite l’attività fisica.

Accelerare il metabolismo tramite l’alimentazione

  • Diminuire l’apporto calorico nella dieta può portare a un notevole rallentamento del metabolismo basale con conseguente recupero di peso al termine della dieta. Il consiglio quindi è quello di assumere il corretto apporto calorico che dovrebbe derivare da tutti i tipi di nutrienti, quindi no a tagli drastici delle calorie o dei macro-nutrienti, come carboidrati, grassi e proteine.
  • Assumere acidi grassi Omega 3, contenuti principalmente nel pesce, aiuta il funzionamento della tiroide, il suo malfunzionamento è una delle cause più comuni del rallentamento del metabolismo basale.

    Inoltre il consumo di questi grassi favorisce l’innalzamento del colesterolo buono e ne trarranno giovamento, arterie e tutto il sistema cardiocircolatorio.

  • Bere almeno due litri di acqua al giorno, possibilmente non durante il pasto, cosa che potrebbe portare gonfiore e rallentare la digestione, bere durante tutta la giornata e non aspettare di avere molta sete, quando si ha sete vuol dire che il corpo è già in carenza di liquidi. Soprattutto se si pratica attività sportiva, mantenere un buon livello di idratazione e di sali minerali nel corpo diventa importantissimo.
  • Non saltare i pasti, infatti nei momenti in cui non introduciamo nutrimenti, il nostro corpo tende a rallentare il metabolismo per non consumare le energie, rispettare quindi i cinque pasti giornalieri, circa uno ogni 3 ore. I pasti non devono essere necessariamente eccessivi, e andrebbero evitati cibi particolarmente salati o ricchi di grassi saturi.
  • Diminuire il consumo di zuccheri che favoriscono l’accumulo di grasso, oltre che un innalzamento della glicemia, con successivo stimolo dell’appetito.

    Non bisogna eliminare i carboidrati, ma evitare di aggiungere zuccheri alla dieta.

Accelerare il metabolismo tramite l’attivitá fisica

  • Iniziare un programma di attività fisica allenandosi almeno tre volte a settimana.
  • Fare un allenamento minimo di 40 minuti ad alta intensitá mantenendo una frequenza cardiaca intorno ai tre quarti di quella massima.
  • Se non si ha tempo di praticare un’attività fisica adeguata è possibile eseguire una serie di esercizi a corpo libero anche in ufficio, o a casa, l’importante è muoversi di più.
  • Utilizzare il meno possibile i mezzi preferendo una lunga camminata, evitare le comodità quando si può fare del movimento.
  • Aumentare il tono muscolare, con l’aumentare della massa muscolare aumenterà anche il metabolismo, questo non vuol dire diventare muscolosi, ma tonificare il corpo. I muscoli infatti necessitano di maggiore energia rispetto al grasso, quindi più muscoli si hanno più energia consumiamo.

Unite i consigli alimentari a quelli sportivi e non sarà necessario attuare diete drastiche che portano più svantaggi che vantaggi.

In entrambi i casi è sempre fondamentale chiedere un parere medico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche