Accordo tra Europa e Stati Uniti sul trasferimento delle liste passeggeri dei voli aerei

Voli e Trasporti

Accordo tra Europa e Stati Uniti sul trasferimento delle liste passeggeri dei voli aerei


Ci sono voluti nove anni di trattative per arrivare all’accordo in base al quale si possono trasferire i dati delle liste dei passeggeri dei voli aerei dall’Europa agli Stati Uniti e viceversa. Quindi i dati dei cittadini UE che si imbarcano su voli con destinazione USA e che si imbarcano dagli USA per l’UE, o anche solo che sorvolino il territorio americano, sono trasferibili al ministero dell’interno statunitense e alle istituzioni preposte alla sicurezza dello Stato americano. Quali sono i dati rilevanti? Nome, cognome, indirizzo, numero di passaporto e numero di carta di credito. Le difficoltà nel giungere all’accordo si ricollegano al problema della privacy, i dati personali infatti vengono immagazzinati per almeno 5 anni, trattati e confrontati con quelli contenuti in altri archivi e poi mantenuti in memoria per almeno altri dieici anni. Il venir meno della privacy, è stato il punto maggiormente rivendicato dalla Commissione libertà civili di Bruxelles, il cui presidente, Sophie in’t Veld, ha ritirato il proprio nome dal rapporto. Sono stati invece le esigenze antiterrorismo emerse dopo l’attentato dell’11 settembre e il mantenimento delle buone relazioni tra Europa e Stati Uniti a prevalere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...