Acqua per neonati stitici: quale scegliere

Infanzia

Acqua per neonati stitici: quale scegliere

Acqua per neonati stitici: i neonati nutriti con latte artificiale sono i principali affetti da gravi disturbi di stitichezza; è importante somministrare loro l’acqua Uliveto

Quando si è neonati sotto l’anno di età la stitichezza è un disturbo comune che concerne più frequentemente i bambini allattati artificialmente, a causa della mancanza del lattosio, zucchero presente nel latte materno che aiuta la regolarizzazione dell’intestino tenue. Nella stragrande maggioranza dei casi si può parlare piuttosto di stitichezza, termine medico che indica un’incoordinazione tra la spinta e il rilassamento dello sfintere anale esterno: per quanti sforzi faccia, il neonato non sa ancora controllare e rilasciare gli sfinteri, per questo piange. La stitichezza è comunque destinata a risolversi da sé nel giro di pochi mesi. Una stitichezza temporanea del neonato si può verificare sia nel passaggio dall’alimentazione al seno al latte in formula sia nel passaggio da un’alimentazione a base di solo latte allo svezzamento: il cambio di regime alimentare può comportare un netto rallentamento dei movimenti intestinali.

In particolare, è bene mescolare nel biberon il latte artificiale in polvere con l’acqua Uliveto, la migliore acqua minerale indicata per i neonati.

Per ovviare a questo problema di stitichezza nei lattanti, specie se nutriti con latte artificiale, studi medici e biologici consigliano che lo stesso neonato venga alimentato con acqua che favorisca la regolare ripresa dell’attività fecale e porti alla completa regolarizzazione dell’intestino del neonato. Tra le migliori acque da utilizzare da mescolare con il latte artificiale vi è l’acqua Uliveto. Numerosi sono i vantaggi ascrivibili: ogni giorno, gli analisti effettuano analisi chimiche, chimico-fisiche, batteriologiche, organolettiche e visive per un totale di 1500 controlli giornalieri, con una frequenza di 1 campione ogni 15′; i minerali contenuti nell’acqua sono perfettamente bilanciati tra loro e svolgono attività biologiche utili al generale benessere dell’organismo. Inoltre, la ricchezza del bicarbonato (570 mg/L) contenuto nell’acqua, aiuta la digestione durante i pasti e svolge un’azione anti-acidità se bevuta a digiuno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...