Acquacoltura: aperti i bandi di finanziamento della Regione Piemonte COMMENTA  

Acquacoltura: aperti i bandi di finanziamento della Regione Piemonte COMMENTA  

La Giunta regionale ha approvato i criteri per l’attribuzione dei benefici economici relativi agli interventi nel Settore della Pesca e acquacoltura. Le misure individuate dalla Regione Piemonte che possono beneficiare degli aiuti sono: Misura 2.1 – sottomisura 1 – Investimenti produttivi nel settore dell’acquacoltura. Destinata a micro, piccole e medie imprese del settore della pesca professionale e dell’acquacoltura, prevede, tra gli interventi ammissibili, la costruzione, l’ampliamento e\o l’ammodernamento di impianti di produzione di acquacoltura. Misura 2.2 – Pesca nelle acque interne. Destinata a operatori del settore in possesso della licenza di pesca professionale e associazioni nazionali di categoria o centrali cooperative, che operano nella pesca professionale nelle acque interne, nonché agli enti pubblici. Misura 2.3 – Investimenti nei settori della trasformazione e commercializzazione. Destinata a micro, piccole e medie imprese del settore della pesca professionale e dell’acquacoltura per costruzione e acquisto di impianti, immobili e attrezzature per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura; applicazione di nuove tecnologie destinate a migliorare le condizioni ambientali, la competitività, favorire l’uso di energie rinnovabili; adeguamento igenico-sanitario delle strutture e degli impianti. Misura 3.4 – Sviluppo di nuovi mercati e campagne rivolte ai consumatori. Destinata a organizzazioni che operano per conto dei produttori, organismi pubblici o da questi designati e organizzazioni professionali riconosciute, per la realizzazione di campagne di promozione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura; attuazione di una politica di qualità; promozione dei prodotti con impatto ambientale ridotto; certificazione della qualità, campagne finalizzate a migliorare l’immagine dei prodotti e del settore, realizzazione di indagini di mercato. Sono previsti contributi in conto capitale variabili dal 90 al 40% delle spese ammissibili a seconda del soggetto e delle azioni che vengono richieste a contributo. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 16 aprile 2012. Per fornire informazioni sul bando, la Regione ha organizzato un seminario informativo presso l’Hotel La Ruota di Pianfei il 28 marzo alle ore 10.30.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*