Acquisto immobili, attenzione: tutti i proprietari devono essere concordi alla vendita - Notizie.it

Acquisto immobili, attenzione: tutti i proprietari devono essere concordi alla vendita

Mutui e Prestiti

Acquisto immobili, attenzione: tutti i proprietari devono essere concordi alla vendita

vendita immobile
tutti i venditori devono essere concordi

La mancanza o l’invalidità della volontà a vendere la propria quota di proprietà di un immobile da parte di uno dei comproprietari, anche dopo il preliminare di vendita (compromesso), rende nullo l’intero processo di vendita. E’ quanto ha deciso la Corte di Cassazione (sentenza nr 5027/2011 ), ritenendo l’atto di vendita un atto unico, anche se si manifestano volontà diverse da parte dei proprietari, alcune favorevoli ed alcune contrari alla vendita, prevale la volontà a non vendere, e indipendentemente dal peso della quota di proprietà dell’immobile. Per ciò l’acquirente non può entrare in possesso del diritto di poter acquistare neanche le quote appartenenti ai comproprietari favorevoli alla vendita trattandosi di un bene indiviso, nemmeno facendo ricorso al tribunale per ottenere il trasferimento delle quote appartenenti ai comproprietari favorevoli alla cessione dell’immobile. La Corte di Cassazione infatti ha ribadito che nel caso in cui la compravendita abbia per oggetto una comproprietà indivisa, si deve ritenere che i venditori si “pongano congiuntamente come un’unica parte contrattuale complessa e che, dunque, le singole manifestazioni di volontà provenienti da ciascuno di essi siano prive di una specifica autonomia e destinate, invece, a fondersi in un’unica manifestazione negoziale”. Per questa ragione è sufficiente che solo una delle volontà a vendere venga meno perchè la vendita in tutto o in parte venga invalidata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche