Addio a Glenn Frey, fondatore degli Eagles

Cultura

Addio a Glenn Frey, fondatore degli Eagles

Il mondo della musica è di nuovo in lutto: ad andarsene, questa volta, è stato Glenn Frey, membro fondatore della storica band statunitense degli Eagles.

Glenn Frey è deceduto ieri a New York all’età di 68 anni in seguito al riacutizzarsi di una artrite reumatoide, complicata da una forma di colite ulcerosa e da una di polmonite. Troppo per un fisico che, solo qualche mese fa, era stato sottoposto ad un delicato intervento all’intestino.

Glenn Frey era nato sessantotto anni fa a Detroit e, all’inizio degli anni Settanta, fondò, insieme con Don Healey, Randy Meisner e Bernie Leadon, gli Eagles. Polistrumentista strepitoso – suonava chitarra e tastiere – cantante e compositore talentuoso, diede un contributo fondamentale alla storia degli Eagles con brani famosissimi come “Take it easy”, “Hotel California”, “Tequila Sunrise” e “New Kid in Town”. Nel 1980 decise di abbandonare la band originaria e intraprendere una fortunata carriera solista, avviata già nel 1982 con l’album “No Fun Aloud” e proseguita attraverso gli anni Novanta e i successivi due decenni, fino ad arrivare all’ultimo lavoro, “After Hours“, pubblicato nel 2012.

Nel mezzo, ci sono state diverse reunion degli Eagles, a partire dal 1994, e una parallela carriera cinematografica, con la partecipazione a serie televisive (“Miami Vice”) e film (“Jerry Maguire”).

Glenn Frey è stato autore anche di brani utilizzati in diverse colonne sonore, fra cui la formidabile “The Heat is On” di “Un piedipiatti a Beverly Hills”. La rivista Rolling Stone lo definì, molti anni fa, l’Ernest Hemigway del mondo del rock, per il modo in cui affrontava la vita e la composizione musicale. Oggi, quello diventa il modo migliore per ricordarlo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pillar-capitals-2367488_960_720
Storia

I tre ordini architettonici greci

22 agosto 2017 di Notizie
Gli ordini architettonici  sono la più grande invenzione introdotta dai Greci nell'arte della costruzione. Tale invenzione risponde principalmente all'esigenza di eliminare qualsiasi forma di casualità nella realizzazione di un edificio.