Addio al VHS: chiude l’ultima fabbrica di videocassette

Tecnologia

Addio al VHS: chiude l’ultima fabbrica di videocassette

Addio al VHS: chiude l'ultima fabbrica di videocassette
Addio al VHS: chiude l'ultima fabbrica di videocassette

Soppiantato lentamente dai DVD, il VHS è ormai scomparso. Chiude in Giappone l’ultima fabbrica che li produceva, la Funai.

L’epoca gloriosa del VHS è finita da secoli per via delle nuove tecnologie, ma si chiude definitivamente in questi giorni con l’annuncio della chiusura dell’ultima grande marca, giapponese, che produceva videoregistratori (VCR, Video Cassette Recorder).

Continueranno fino ad agosto, per smaltire le ultime copie, e poi potremo dire addio a un altro simbolo degli anni ’80. Per molti ragazzi non sarà nulla, ma per gli adolescenti di 30 anni fa, le videocassette erano il primo sinonimo si libertà audiovisiva, la musica, ma soprattutto il video, portatile, in tempi in cui le alternative a vedere un programma in diretta quasi non c’erano.

L’azienda in questione è la Funai Electric, e a quanto pare il problema non risiede soltanto nella clientela sempre più ridotta, ma anche l’impossibilità di procurarsi ormai i pezzi di ricambio necessari.

“Una ditta che produceva componenti per noi ci ha reso noto che era troppo difficile continuare a questo livello e ha deciso di smettere: ciò ci ha portato alla nostra chiusura, non possiamo assemblare i VHS senza quei componenti”, ha spiegato un portavoce di Funai, Comunque l’anno scorso sono stati venduti dalla sola Funai ben 750.000 VCR, un numero impressionante

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 712 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+