Addio risaie? Coldiretti Vercelli Biella lancia l’allarme

Attualità

Addio risaie? Coldiretti Vercelli Biella lancia l’allarme

Vercelli sempre meno “terra di riso”. Lo denuncia Coldiretti Vercelli: “Purtroppo, se i prezzi continueranno a mantenersi così, al di sotto delle aspettative, rischiamo di vedere un taglio netto delle superfici investite, che in alcuni aree potrebbe raggiungere il 10% già nell’anno appena iniziato. Un’ipotesi che mai vorremmo vedere realizzata”, evidenzia il presidente di Coldiretti Vercelli Biella, Paolo Dellarole sulla base delle dichiarazioni dei produttori che fanno presagire un possibile ridimensionamento della coltura a riso in favore di altri cereali (mais) ed oleoproteaginose (soia).
Il mercato borsistico del riso non ha dato i frutti sperati, segnando ancora una giornata di “nulla di fatto”, con le quotazioni del risone invariate su livelli che gli imprenditori agricoli ritengono “insufficienti a garantire una serena operatività delle imprese, alle prese con costi di produzione che hanno subito continui incrementi”. Si tratta di un problema non solo vercellese: la vicina Lombardia, ad esempio, teme un “ridimensionamento delle aree a riso” con un taglio di oltre 10 mila ettari e mezzo milione di quintali in meno nel prossimo raccolto (con una diminuzione di quota, tra il 10 e il 15%).
“Le quotazioni hanno subìto un crollo – spiega Domenico Pautasso, direttore della Coldiretti di Vercelli e Biella – come riporta l’esempio emblematico del Carnaroli, che in tre anni ha perso il 49% del valore passando da 673 a 340 euro a tonnellata (quotazione della Borsa Risi di Vercelli di inizio febbraio 2011, ndr), mentre l’Arborio ha subìto un calo di oltre il 40%, da 576 a 335 euro a tonnellata, sempre considerando il rapporto tra il 2011 e l’ultima seduta di mercato.

Con questi prezzi, considerato anche l’aumento dei costi del carburante, gli agricoltori non riescono nemmeno a coprire le spese di produzione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche