Adeus Maicon

Inter

Adeus Maicon

Manca l’ufficialità ma ormai anche Maicon è un ex giocatore dell’Inter, un altro eroe del triplete lascia Milano, il nr. 13 nerazzurro accorre alla corte di Mancini, suo ex-allenatore interista che lo volle fortemente a Milano.

Allora Maicon era un discreto difensore brasiliano che giocava nel Monaco, campionato francese; in 6 anni ha conquistato coppe, scudetti e la ribalta internazionale diventando uno dei migliori giocatori nel suo ruolo.

Indiscrezioni parlano di una cifra di 4 milioni di euro più altri 2 milioni legati a bonus presenze; invero pochi, il tetto che l’Inter aveva fissato era introno agli 8 milioni di euro.

Maicon, che era stato convocato per la partia contro il Vaslui, ha salutato i compagni e lo staff, si è poi allontanato per sbrigare tutte le pratiche che lo porteranno in Inghilterra.

Al Manchester City oltre a Mancini ritroverà anche Mario Balotelli.

Cosa cambierà negli schemi interisti ora ? Probabilmente poco o nulla, tolto che Stramaccioni dovrà rinunciare ad un giocatore che è sicuramente il top nel suo ruolo, ci sono almeno 4-5 giocatori che possono alternarsi sulla fascia destra e sinistra del campo.

A destra possono giocare Jonathan, Nagatomo e Zanetti, sulla sinistra possono giostrare Nagatomo, Zanetti e Pereira e all’occorrenza anche Chivu; al momento la difesa sembrerebbe quindi coperta.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.