Adolescente dichiarato cerebralmente morto da quattro medici recupera prima che il supporto di durata della macchina è s

Cronaca

Adolescente dichiarato cerebralmente morto da quattro medici recupera prima che il supporto di durata della macchina è s

Un adolescente che è stato dichiarato morto da quattro medici ha fatto un recupero ‘miracoloso’ dopo che i suoi genitori, hanno chiesto ai medici per un secondo parere.
I medici lo hanno descritto come ‘veramente un caso unico’ dopo il risveglio da un coma di due settimane in seguito a un incidente d’auto che è costato la vita del suo compagno di scuola.

Steven, 17 anni, stava viaggiando in una Citroen Saxo con gli amici di Matthew Jones, 18, e Orsa Harry nelle prime ore del 1° febbraio 2008, quando un cavallo ha incontrato il percorso del veicolo.
Impossibile schivare la bestia, la macchina si è capovolta.

Steven, che ora ha 21, è stato posto in un coma indotto chimicamente e medici hanno detto che non si sarebbe mai ripreso – hanno anche chiesto ai suoi genitori devastati di considerare donare i suoi organi.

I medici dell’University Hospital di Coventry, West Midlands, hanno accettato di lasciare che un neurologo lo riesaminassee, sorprendentemente, ha rilevato le onde cerebrali lievi che indicavano che Steven aveva una chance di fare un recupero.
Steven è stato tolto coma, per vedere se poteva sopravvivere da solo e ha stupito i medici con un recupero quasi completo.
Incredibilmente, solo cinque settimane dopo Steven è stato dimesso dall’ospedale.
Parlan del suo recupero incredibile per la prima volta, Steven, oggi 21 anni è un tirocinante commercialista, ha detto: ‘Mio padre credeva che ero ancora lì.

‘La mia impressione è forse che l’ospedale non era molto felice che mio padre voleva un secondo parere.
‘Penso che i medici volevano darmi tre giorni sulla macchina di supporto vitale e il giorno dopo hanno detto che volevano spegnerlo.
‘Le parole che hanno detto ai miei genitori sono state’ è necessario iniziare a pensare alla donazione di organi “.
‘Penso che sia quello che ha dato l’energia a mio padre’.

‘Se i miei genitori non avessero chiesto il secondo parere, non sarei qui oggi.’

Steven ha aggiunto: ‘Per quanto mi riguarda, vivere è un recupero completo.

Penso che sia un miracolo.

‘Speriamo che posso aiutare le persone a vedere che non si dovrebbe mai rinunciare. Ho avuto così tanto riscontro positivo al riguardo.
‘Se ci credi, allora seguire, questo è il motto. Mio padre credeva che ero vivo – e aveva ragione.
‘E’ difficile per me chiedere anche ai miei genitori quello che è successo.
‘E’ una storia di ispirazione su non mollare mai.
‘E’ un uomo straordinario giovane e la sua guarigione è stata sorprendente. ‘
Dopo aver lasciato l’ospedale, quattro anni fa, Steven ha avuto quattro operazioni per ricostruire il suo volto martoriato – il naso rifatto e l’occhio artificiale.
Ha anche sessioni di fisioterapia per migliorare il movimento del suo braccio sinistro – che è stato gravemente ferito nello scontro stradale.
In una dichiarazione, l’University Hospitals Coventry and Warwickshire NHS Trust, ha dichiarato: ‘L’infortunio al cervello di Steven era estremamente critico e diverse radiografie della testa hanno mostrato danni quasi irreversibili.

‘E’ estremamente raro che un paziente che ha subito tale trauma esteso al cervello possa sopravvivere.
‘Tuttavia, squadre di specialisti di terapia intensiva hanno continuato a sostenere i suoi sistemi attraverso il suo periodo critico e siamo stati lieti di vedere Steven recuperare e fare progressi contro tutte le probabilità.
‘Egli è veramente un caso unico.’

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche