ADSL lenta: cosa fare e come risolvere il problema COMMENTA  

ADSL lenta: cosa fare e come risolvere il problema COMMENTA  

ADSL

Alcuni rimedi sicuri per risolvere il problema di una connessione ADSL lenta.

In passato, ci siamo già occupati a più riprese delle connessioni ADSL, e soprattutto delle problematiche a esse correlate (scoprendo che sono più di quante la maggior parte delle persone tendono a immaginare). In particolare, abbiamo preso in esame i rimedi più semplici e immediati per ovviare ai problemi di velocità più comuni, e successivamente abbiamo sottoposto a verifica l’attendibilità dei principali – e migliori – test per la misurazione di questo tipo di connessioni. Torniamo ora alla questione velocità, e cerchiamo di esaminare i rimedi più efficaci per risolvere il problema dei rallentamenti della nostra ADSL, che si tratti di una connessione aziendale oppure di un contratto per una fornitura domestica. Non parliamo, dunque, di rimedi-tampone, ma di quelli che dovrebbero avere valore definitivo, fermo restando che la prima cosa da fare sarebbe sempre quella di chiedere l’intervento della società erogatrice del servizio.

Controllare la funzionalità dei server DNS. Come è noto, i DNS sono quegli shortener che traducono l’indirizzo effettivo di un sito Internet – costituito da una sequenza di numeri – nella URL che vediamo nella barra degli indirizzi. Qualora i server DNS non forniscano un servizio efficiente, questi possono essere sostituiti con servizi appositi come Google DNS e Open DNS, che assicurano gratuitamente una traduzione pressoché istantanea degli indirizzi.

Rimozione di eventuali ostacoli architettonici all’interno dei locali. Valido precipuamente per i router e i modem con connessione wi-fi.
Rimozione di eventuali malware. La causa di una connessione lenta potrebbe essere imputabile a un programma-parassita installatosi furtivamente nel nostro computer; in questo caso, la linea non avrebbe nulla che non va, ma sarebbe il terminale a denunciare un malfunzionamento. Per provi rimedio, è necessario scaricare e installare un buon software di pulizia del computer – ne esistono di ottimi anche gratuiti -, e successivamente provvedere alle operazioni di “bonifica”.
Controllando lo status della connessione attraverso il gateway. In genere, le impostazioni di connessione vengono settate di default nel momento in cui si stabilisce la prima connessione, ma a volte può essere necessario reimpostarle manualmente, accedendo al pannello del gateway tramite prompt dei comandi (da esso, basta digitare “ipconfig” e premere invio.

Controllare l’efficienza dell’hardware, dalla cavetteria al router stesso, passando per le eventuali derivazioni. In caso di malfunzionamento di alcune parti specifiche, provvedere alla loro sostituzione, dal momento che esse, da sole, potrebbero compromettere la velocità del trasferimento dei dati.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*