Aereo Malesia, i sospetti sul pilota COMMENTA  

Aereo Malesia, i sospetti sul pilota COMMENTA  

171150312-129d1868-bdb5-4211-8258-e0d2317db0f4

Il volo della Malaysia Airlines scomparso più di una settimana fa potrebbe essere stato dirottato. L’ipotesi dirottamento è stata ricostruita attraverso piccoli tasselli messi insieme, e che convogliano tutti i sospetti sul pilota, il cui ultimo messaggio alla torre di controllo è stato: “Buonanotte, qui tutto bene”. Dopo di che il transponder risulta disattivato e l’aereo scompare da tutti i radar civili. Le indagini, però, avrebbero condotto alla scoperta che l’aereo ha continuato a volare per altre sette ore ancora.


Alcuni siti di informazione cominciano a parlare di dirottamento per protesta politica: il pilota è infatti un sostenitore accanito del leader dell’opposizione malese, Anwar Ibrahim. La condanna del politico avrebbe avuto ripercussioni sulla stabilità mentale del pilota, che quindi avrebbe potuto compiere il folle gesto di dirottare l’aereo facendo perdere le tracce dei poveri passeggeri a bordo.


Altra ipotesi che spunta è quella di un cyber dirottamento: in questo caso responsabili della sparizione e dell’eventuale inabissamento dell’aereo sarebbe un gruppo esperto di hacker.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*