Aereo Metrojet: confermata bomba nella stiva COMMENTA  

Aereo Metrojet: confermata bomba nella stiva COMMENTA  

Airbus A321 (Fonte: metro.co.uk)

E’ confermata la notizia che ad abbattere l’aereo Metrojet A321 partito da Sharm-el-Sheikh è stata una bomba presente nella stiva del velivolo. Le indagini non lasciano ipotizzare altre cause, anche dopo i fatti di Parigi di venerdì scorso. L’aereo è sparito dai radar il 31 ottobre, provocando la morte di 224 persone.


Mentre i resti dei cadaveri tornavano nelle rispettive patrie e i turisti ancora bloccati in Egitto prendevano altri voli per tornare a casa, la Polizia e i servizi segreti di vari Paesi non hanno mai smesso di indagare, arrivando a questa conclusione. E’ di oggi la notizia che ci sarebbe stato un arresto all’aeroporto di partenza dell’airbus, che avrebbe aiutato l’attentatore o gli attentatori a mettere nella stiva la bomba, ma le fonti del Ministero degli Interni ha dichiarato che questa notizia risulta falsa.

Il presidente russo Vladimir Putin ha assicurato alla popolazione che i servizi segreti troveranno i responsabili, e il portavoce del Cremlino Pekov ha puntualizzato che l’ordine è di eliminare gli attentatori. I servizi segreti ora cercano informazioni utili all’identificazione in ogni dove, promettendo anche una ricompensa di cinquanta milioni di dollari a chiunque possa dare informazioni sull’accaduto e sui presunti colpevoli. I raid in Siria, come risposta all’attentato, continuano e sono anche aumentati, così come quelli francesi.


La bomba è un ordigno artigianale, con un esplosivo di fabbricazione straniera e con 1,5 kg di tritolo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*