L'aereo perde quota vertiginosamente: panico tra i passeggeri
L’aereo perde quota vertiginosamente: panico tra i passeggeri
Esteri

L’aereo perde quota vertiginosamente: panico tra i passeggeri

aereo
L'aereo perde quota vertiginosamente: panico tra i passeggeri

Un aereo dell'Air Asia è precipitato per una depressurizzazione, per oltre 6000 metri: il pilota effettua un atterraggio di emergenza e salva la vita ai passeggeri, dopo attimi di terrore.

L’aereo perde quota in modo vertiginoso e precipita per oltre seimila metri. Tra i passeggeri dell’aereo è immediatamente scattato il panico e nell’aereo sono iniziati a sentirsi il terrore e le urla dell’equipaggio: alcuni, addirittura, inviavano messaggi d’addio ai loro cari temendo ormai di non vederli più. Per fortuna tutto si è risolto per il meglio: l’aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza dovuto al fenomeno di despressurazione. Attimi di puro terrore quelli di vissuti dai passeggeri dell’Airbus A320 della compagna aerea AirAsia: l’aereo era decollato da Perth, in Australia, ed era diretto a Bali. L’atterraggio d’emergenza, effettuato dal pilota, ha permesso di salvare molte vite.

L’aereo in volo da Perth

L’equipaggio è stato colto all’improvviso dalla perdita di quota dovuta ad un fenomeno di depressurizzazione. In pochi istanti il volo, con 145 passeggeri a bordo, ha perso 20.000 piedi di quota passando da 32.000 a 10.000 piedi.

Tra i passeggeri è scattato il panico, così come tra i membri dell’equipaggio. Come si vede dal video uno steward inizia a gridare: “Un’emergenza. State seduti ed allacciate le cinture!“. Un comportamento che ha aumentato il panico tra i passeggeri che hanno vissuto quegli attimi come se fossero gli ultimi della loro vita: alcuni hanno anche inviato messaggi di addio ai loro cari.

A raccontarlo sono gli stessi passeggeri che, salvati dall’atterraggio di emergenza del pilota, hanno descritto i momenti di paura e terrore vissuti all’interno dell’aereo. “Ho preso il telefono – ha dichiarato Leah, uno dei passeggeri – e ho inviato un messaggio alla mia famiglia. Ho sperato che in qualche modo riuscisse ad arrivare a destinazione“. Altri hanno raccontano di essersi stretti ai loro vicini di posto, che non conoscevano neppure. La paura più grande è stata quella trasmessa dal personale di bordo: anche loro erano terrorizzati e continuavano a camminare avanti e indietro per il corridoio in modo frenetico e con uno sguardo terrorizzato.

Altri passeggeri si abbracciavano tra di loro, come a volersi are l’ultimo saluto e a cercare la morte insieme.

L’atterraggio di emergenza

Dopo la perdita di quota, per evitare lo schianto, il pilota è stato costretto ad un atterraggio di emergenza. L’aereo, che era partito pochi minuti prima da Perth, ha fatto inversione di marcia ed è tornato nell’aeroporto di partenza. Una volta toccato il suolo, i passeggeri sono potuti scendere. Passata la paura sono stati imbarcati su un altro veivolo. La AirAsia Indonesia si è scusata per l’inconveniente e ha dichiarato, in una nota stampa, che la sicurezza degli ospiti è la priorità assoluta di una compagnia.

Non è il primo aereo della AirAsia che è costretto ad un atterraggio di emergenza in seguito alla perdita di quota. Un episodio analogo si era verificato a giugno, con il volo D7237 diretto in Malesia che è dovuto rientrare a Perth per un guasto al motore.

I passeggeri presenti, in quell’occasione, avevano raccontato che sembrava di trovarsi all’interno di una lavatrice, tanti erano i rumori e i movimenti bruschi dell’aereo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche