Aereo Ryanair perde una ruota dopo il decollo, atterraggio d'emergenza
Aereo Ryanair perde una ruota dopo il decollo, atterraggio d’emergenza
Esteri

Aereo Ryanair perde una ruota dopo il decollo, atterraggio d’emergenza

panico in volo
panico sul volo ryanair

Momenti di preoccupazione su un volo Ryanair: il velivolo ha perso una ruota subito dopo il decollo, necessario atterraggio d'emergenza

Un incidente in fase di decollo per uno dei voli della compagnia low cost Ryanair ha creato scompiglio a bordo pur senza conseguenze. E’ accaduto all’aeroporto di Stansted, uno degli scali londinesi insieme ad Heathrow, Gatwick e Luton, quando un aereo appena decollato ha improvvisamente perso una delle ruote del carrello utilizzato sia durante i decolli che in fase di atterraggio. Il velivolo era diretto all’aeroporto di Copenhagen ma l’incidente imprevisto ha modificato i piani di volo: il pilota, resosi conto del fatto che, appena staccatosi dalla pista, l’aereo aveva perso una ruota anteriore, ha immediatamente deciso di predisporre un atterraggio di emergenza nello scalo più vicino.

L’incidente ha coinvolto un Boeing 737 e si è verificato nella giornata di ieri e l’atterraggio è avvenuto all’East Midlands Airport: tutto si è svolto senza problemi, con un atterraggio perfetto che non ha provocato danni nè feriti e tutti i passeggeri, tirato un sospiro di sollievo, hanno potuto imbarcarsi su un volo sostitutivo predisposto in poche ore.

Immancabili però sono stati i disagi: lo scalo interessato dall’atterraggio è stato chiuso per un’ora, dirottando verso altri aeroporti i voli in arrivo.

I 2000 voli cancellati da Ryanair fanno infuriare i passeggeri

Un incidente, quello della ruota, capitato proprio in un momento difficile per Ryanair. La compagnia irlandese si è trovata costretta a cancellare circa 2000 voli nell’arco delle prossime sei settimane. Il motivo non è ben chiaro, anche se Ryanair parla di un necessario miglioramento dell’efficienza, riportando il tasso dei voli in orario al di sopra del 90% (attualmente è di poco superiore all’80%).

Sta di fatto che, da ieri, sono stati soppressi numerosi voli, alcuni dei quali in partenza anche dall’Italia, lasciando letteralmente a piedi centinaia di passeggeri che nelle ultime ore hanno ricevuto una mail nella quale si comunicava l’annullamento. Poche le alternative: il rimborso, poco utile per chi deve fare rientro a casa, o l’acquisto di voli alternativi a prezzi ovviamente elevati poichè comprati all’ultimo momento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche