Affonda traghetto in Cina: più di 400 dispersi

News

Affonda traghetto in Cina: più di 400 dispersi

Dei 458 passeggeri totali, sono al momento solo 18 quelli tratti in salvo dalle squadre di soccorso. I morti potrebbero essere più di 400.

Un traghetto in viaggio per una crociera turistica lungo il fiume azzurro, lo Yangtze, fra le città di Nanjing e Chongqing, è affondato verso le 9.30 di sera ora locale (attorno alle tre del pomeriggio in Italia), quando si trovava nei pressi di Yueyang.

Sembra che la nave, che risponde al nome di Stella dell’Est, si sia ritrovata all’improvviso nel mezzo di una violenta tempesta e, per cause ancora da accertare, sia affondata nel giro di pochi minuti. A bordo c’erano 47 membri dell’equipaggio e 406 turisti con 5 accompagnatori.

Al momento i morti accertati sembrano essere 5. Tenuto conto delle persone messe al sicuro, i dispersi sono più di 400.

Le operazioni di soccorso sono rese molto difficili da vari fattori: il fiume, nel punto dell’incidente, è profondo circa 15m, l’intera zona del sud est della Cina è colpita ormai da settimane da piogge molto intense e, al momento, la visibilità è ridotta dalla presenza della nebbia. La forte corrente, inoltre, potrebbe avere trascinato eventuali superstiti molto più a valle del punto delle ricerche.

Al momento, il relitto giace capovolto su fondo dello Yangtze e sembra che, dall’interno, provengano voci di persone intrappolate che chiedono aiuto.

In attesa di chiarire la dinamica dell’accaduto, le autorità cinesi hanno tratto in arresto il comandante e il capo ingegnere di bordo, entrambi sopravvissuti. Dai loro racconti, sembra che la nave, lunga 76m, si sia ritrovata all’improvviso nel mezzo di un vero e proprio ciclone, che ne ha provocato il rovesciamento e il successivo affondamento nell’arco di pochi minuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...