Aggiornamenti sull’aggressione del Premer Berlusconi COMMENTA  

Aggiornamenti sull’aggressione del Premer Berlusconi COMMENTA  

La notizia dell’aggressione al Presidente del Consiglio Italiano fa il giro del mondo, ciò che emerge però sono senz’altro le profonde e amare divisioni del nostro paese. Le condizioni del Premier dopo l’aggressione a Milano di ieri sera non sono critiche, anche se il Presidente ha riportato una frattura del setto nasale e lesioni interne ed esterne alla bocca. L’uomo che ha colpito Silvio Berlusconi, tirandogli una statuetta del Duomo, risulta uno psicolabile in cura da 10 anni. Il padre dell’aggressore è desolato ed afferma che in casa di politica si parla ben poco.Tartaglia è stato interrogato, ha confessato ed ha affermato che le sue idee si scontrano con quelle del premier e del Pdl. Intanto Berlusconi questa mattina, appena sveglio,  ha chiesto di leggere subito i giornali. Poco dopo le 12 di questa mattina i medici hanno comunicato che il Premier dovrà rimanere al San Raffaele almeno fino a domani e che riesce a nutrirsi anche se con difficoltà. Molta solidarietà attorno al Presidente dopo il gesto considerato “vile” e violento. Al direttore del Tg4 Emilio Fede ha raccontato di essere stato “miracolato”. Di Pietro esprime solidarietà personale ma ribadisce l’esasperazione del popolo. Tutto il Pdl dichiara che questo stato di violenza è promosso dall’opposizione e dai giornali che la riflettono.

Immagine tratta da ansa.it

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*