Aggredisce la moglie prima dell'udienza di separazione: deceduta - Notizie.it

Aggredisce la moglie prima dell’udienza di separazione: deceduta

Cronaca

Aggredisce la moglie prima dell’udienza di separazione: deceduta

carabinieri

Tragedia avvenuta a Siena, dove un uomo ha aggredito e ucciso la moglie proprio il giorno prima dell'udienza di separazione

Tragedia avvenuta a Siena, dove una donna è stata aggredita e uccisa dal marito alla vigilia dell’udienza di separazione.

Donna uccisa alla vigilia dell’udienza di separazione: il racconto dei fatti

Una donna di 42 anni (Antoneta Balan), di origini romene, è stata prima aggredita e poi uccisa con una serie di coltellate da parte del marito, Gaetano Saccone, un operaio di 56 anni originario di Catania. I due, dopo che si erano sposati, hanno avuto anche un figlio, che ora ha nove anni.

La tragedia si è consumata proprio il giorno prima dell’udienza fissata per la separazione dei due. La vicenda è avvenuta a Montepulciano, in provincia di Siena, località dove la vittima lavorava come badante per due signore anziane.

Secondo le prime ricostruzioni dei fatti, l’uomo avrebbe fatto irruzione la sera di giovedì 13 luglio nella casa dove la donna accudiva le due signore anziane per cui lavorava, per poi inseguire la donna in giro per tutta la casa tenendo in mano un coltello.

L’uomo ha pugnalato la donna più e più volte, colpendola al colon, al fegato e al polmone.

Per la donna, che era stata trasportata subito in ospedale dopo la chiamata disperata da parte delle due signore anziane, non c’è stato niente da fare ed è morta all’alba a causa delle gravi ferite e lesioni riportate dopo l’aggressione.

Un matrimonio pieno di maltrattamenti e violenze

Il matrimonio dei protagonisti di questa tragedia era stato caratterizzato da una serie di violenze e maltrattamenti di lui nei confronti della donna.

La dimostrazione arriva dalla serie di denunce che la 42enne aveva presentato nei confronti del marito. La situazione era ben nota alle forze dell’ordine, che però non hanno potuto fare più di tanto.

Come detto in precedenza, Antoneta lavorava da diverso tempo come badante di due signore anziane a Montepulciana. La donna viene descritta come una badante brava, attenta nei confronti delle due anziane.

E con ogni probabilità in quella casa si sentiva anche protetta, considerata la decisione presa di lasciare il marito.

La coppia, questa mattina, si sarebbe dovuta presentare davanti al giudice per la sentenza di separazione. Ma non c’è stato tempo.

L’uomo, dopo l’omicidio, piangendo ha chiamato subito i carabinieri, annunciando la volontà di uccidersi a sua volta. Dopo una lunga trattativa, però, Gaetano ha deciso di presentarsi e costituirsi alla caserma dei caarabinieri, dove poi è stato arrestato. Ad occuparsi delle indagini sarà il PM Fabio Maria Gilozzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche