Aglianico Docg

Vini

Aglianico Docg

L’Aglianico, grande vitigno a bacca rossa diffuso ampiamente nelle zone meridionali d’Italia, soprattutto in Campania e Basilicata, ha origini antichissime e potrebbe ben esse l’Hellenico, citato dagli antichi autori latini, fra cui Plinio che, unendolo idealmente al Greco, li chiamava “i due gemelli”.
Per sua caratteristica matura tardivamente e viene vendemmiato fra la seconda metà di ottobre e la prima di novembre, ha buona vigoria e contraddistingue una produzione generalmente abbondante e regolare.
In Campania, in provincia di Avellino, è alla base del Taurasi, vino che ha raggiunto il riconoscimento Docg nel 1993, per il quale deve concorrere all’uvaggio per almeno l’85%; in provincia di Benevento invece caratterizza sempre almeno per l’85% l’Aglianico del Taburno, riconosciuto anch’esso Docg nel 2011 e dove la versione Riserva dà vini più strutturati e longevi.
In Basilicata troviamo l’Aglianico del Vulture, da Aglianico in purezza, un’altra ottima espressione di questo nobile vitigno, a cui nel 2010 è stata riconosciuta la Docg nella versione Superiore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

addio
Sesso & Coppia

61 Sms di addio

22 luglio 2017 di Notizie

Sono tanti i modi possibili per dire alla persona amata. Scopri quali sono i più efficaci.