Aglio: cosa succede se lo strofini sul corpo
Aglio: cosa succede se lo strofini sul corpo
Salute

Aglio: cosa succede se lo strofini sul corpo

Aglio: cosa succede se lo strofini sul corpo
Aglio: cosa succede se lo strofini sul corpo

I prodotti naturali come l’aglio, ad esempio, sono noti, fin dall’antichità, per le loro proprietà benefiche e per i loro molteplici usi. Eccovene alcuni.

Esistono in natura alcuni prodotti dotati di proprietà sorprendenti. Proprietà curative, lenitive o tonificanti. Nell’antichità, erano considerati veri e propri medicinali. La storia, la letteratura e la stessa filosofia ce lo raccontano. Oggi, benchè sia a nostra disposizione molta più informazione, ne abbiamo perduto la conoscenza. Ora vi proponiamo alcuni esempi su come utilizzare i doni di Madre Natura come rimedi. Rimedi semplici, casalinghi e facili da preparare.

Se avete preso un colpo o siete caduti e sul vostro corpo è comparso un livido, ci sono diversi modi per farlo scomparire, eliminando il dolore e l’inestetismo. Innanzitutto con l’aglio. L’aroma può risultare sgradevole, in effetti, ma i benefici che derivano dal suo utilizzo sono molteplici e incomparabili. Il procedimento prevede che lo spicchio d’aglio venga tritato finemente e utilizzato per massaggiare la parte lesa.

Durante la frizione, infatti, l’aglio rilascia i suoi miracolosi succhi che agiscono in loco eliminando il problema.

Non avete l’aglio? Potete usare, come alternativa, del ghiaccio e dell’aloe. Spalmate quest’ultima sulla gamba e strofinatevi sopra un cubetto di ghiaccio, massaggiando, anche in questo caso, molto delicatamente. L’aloe è un balsamo che tutti dovremmo tenere a portata di mano perchè lenitivo. In alternativa, si può ricorrere all’arnica in gel, ottimo antitraumatico. O al prezzemolo, procedendo allo stesso modo dell’aglio: tritarlo o frullarlo e applicarlo come una crema sulla zona del corpo interessata fin quando il composto non diventa asciutto. Ciò significa che i liquidi, la parte più efficace, sono stati assorbiti. Ma si può ricorrere anche alla cipolla, all’aceto di mele, al sale (eccellente antinfiammatorio e cicatrizzante) o, addirittura, alle patate (ottime anche in caso di problemi agli occhi).

Ma se il problema persiste o si intensifica, consultate subito un medico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche