Ai se eu te pego: possibile plagio

Musica

Ai se eu te pego: possibile plagio

Chi non l’ha cantata o fischiettata almeno una volta. Per capire che “Ai se eu te pego” è il tormentone del 2012 basta accendere la radio o prestare maggiore attenzione alle suonerie dei cellulari più in voga del momento. Eppure la fortuna del cantante Michel Telò potrebbe finire in breve tempo: il giudice della sessione civile del tribunale di Joao Pessoa, capitale dello stato di Paraiba (Brasile), ha infatti disposto il blocco dei beni del cantante carioca. Sembra infatti che il motivo sia stato sottratto impropriamente a tre studentesse che composero il brano durante una gita scolastica a Orlando e che la cantante Sharon Acioly, che alloggiava nel loro stesso albergo, ascoltandolo se ne sia impadronita per registrarlo con Telò.

Maurizio Salerno

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche