Airbnb cresce in Italia. Toscana, la preferita dai turisti

News

Airbnb cresce in Italia. Toscana, la preferita dai turisti

Articolo sponsorizzato da:
Guest Hero è la società leader nella gestione degli appartamenti in affitto breve. Ci occupiamo di tutto, dal check in ad ampliare la visibilità del tuo appartamento online! Siamo degli eroi per i tuoi ospiti. Conosciamoci: www.guesthero.com
http://www.notizie.it/wp-content/uploads/2016/07/airbnb-cresce-in-italia-e-in-toscana.jpg
http://www.notizie.it/wp-content/uploads/2016/07/airbnb-cresce-in-italia-e-in-toscana.jpg

Nel mondo, è presente in 191 Paesi e in 34 mila città nel mondo. Ma l’Italia è ormai diventata per Airbnb il terzo mercato al mondo per numero di annunci.

D’altronde con un patrimonio immobiliare di 3 milioni e mezzo di seconde case, e con il 67% degli italiani proprietario della prima abitazione, e nella bufera della crisi economica,in migliaia hanno iniziato ad affittare una stanza o la propria seconda casa per qualche notte.

Nel mondo, dopo l’ultimo round di finanziamento da 3 miliardi, Airbnb ha toccato la valutazione di 30 miliardi di dollari. Eppure, in passato, davvero pochi riponevano fiducia nella startup che oggi, nella classifica delle startup con valore superiore al miliardo, è il secondo unicorno degli Stati Uniti, dietro Uber.

Eppure è proprio la fiducia, oggi, il vero motore del business di Airbnb. Non si ospita uno sconosciuto in casa per guadagnare; a fare la differenza è la possibilità di conoscere persone e culture da tutto il mondo, alle quali altrimenti in pochi non avrebbero accesso.

Qualora voi foste dei proprietari di case e non aveste il tempo o la possibilità di gestire da soli tutte le fasi di aggiornamento del profilo, risposte agli annunci, consegna e restituzione delle chiavi o di comunicazioni con i clienti, ricordatevi che potete sempre affidarvi ad una società di intermediazione come Guesthero, specializzata proprio nell’affiancare i proprietari di immobili che decidono di pubblicare annunci di affitto per ospitare turisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...