Al Teatro Sociale “G. Busca” di Alba Gioele Dix si racconta nel suo ultimo divertente lavoro COMMENTA  

Al Teatro Sociale “G. Busca” di Alba Gioele Dix si racconta nel suo ultimo divertente lavoro COMMENTA  

Gioele Dix in scenaDopo tre anni di fortunata tournée con il suo antologico “Dixplay” (ad Alba nel marzo del 2010) Gioele Dix si ripropone con il suo nuovo lavoro dal titolo Nascosto dove c’è più luce in cartellone al Teatro Sociale “Giorgio Busca” di Alba giovedì 16 gennaio 2014 alle ore 21.

Leggi anche: Quali sono funzioni del commissario straordinario

Scritto, interpretato e diretto dall’attore milanese, Nascosto dove c’è più luce è uno spettacolo intelligente, poetico e ironico in cui Gioele Dix si racconta con generosità mostrando le debolezze e le contraddizioni dell’uomo in generale. Dalla gag scanzonata si passa alla confessione e al ricordo come in un diario di annotazioni e memorie in bilico fra verità romanzate e bugie più che plausibili. In scena con Gioele Dix, nel ruolo dell’impertinente e gioioso angelo custode, la giovanissima Cecilia Delle Fratte.

Leggi anche: Scaletta concerto Negramaro Assago

Pochissimi i biglietti disponibili per lo spettacolo: per maggiori informazioni contattare il Teatro di Alba al n. tel. 0173 35189 oppure i punti vendita PiemonteTicket www.ticket.it del territorio.


Lo spettacolo

Addormentatosi sulla scena, un comico si sveglia di soprassalto nel bel mezzo di un movimentato incubo e si ritrova catapultato in uno strano luogo, a cavallo fra immaginazione e realtà. Lo accoglie un etereo angelo custode con il compito di guidarlo nel transito fra vita terrena e aldilà.

L'articolo prosegue subito dopo

Convinto di essere immerso in un sogno soltanto un po’ più stravagante del solito, il protagonista scopre che in quel curioso sito fra le nuvole è custodita la “memoria esterna” della sua esistenza. Come temeva (ma almeno in parte si augurava) tutto è stato archiviato e tutto ha un peso: le azioni, i pensieri, persino le intenzioni.
Fra comiche sospensioni e attese senza inquietudine, l’attore fa un bilancio delle sue imprese, racconta i suoi punti deboli e interroga l’angelo sulla sorte che lo attende. Ma quando sarà finalmente pronto per affrontare serenamente il proprio destino, un incidente dagli inattesi risvolti cambierà a sorpresa i suoi piani.
La scena concretamente astratta di Francesca Pedrotti, le musiche e i suoni “celestiali” di Savino Cesario e l’elegante disegno luci di Carlo Signorini contribuiscono al nuovo progetto teatrale di Gioele Dix, nato dalla convinzione che l’illusione comica possa essere ancora, senza vergogna, l’ospitale casa di appuntamenti fra spirito e materia.

Informazioni sui biglietti per lo spettacolo Nascosto dove c’è più luce

Pochissimi i biglietti disponibili per lo spettacolo: per maggiori informazioni contattare il Teatro di Alba al n. tel. 0173 35.189 oppure i punti vendita PiemonteTicket www.ticket.it del territorio. Punto vendita di Alba: Negozio Discolandia, tel. 0173 440.612
Prezzi biglietto: Poltronissime € 26 (ridotto € 25) / Primi posti € 22 (ridotto € 20) / Secondi posti € 20 (ridotto € 18) / Bimbi con meno 10 anni: € 10.
Il Botteghino del teatro di Alba in piazza Vittorio Veneto è aperto a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Leggi anche

A Roma, la mostra Giorgio Ortona. Nomi, cose e città immagini
Cultura

A Roma, la mostra Giorgio Ortona. Nomi, cose e città

A Roma, presso il MACRO Testaccio, fino al 15 Gennaio 2017, si svolge mostra dal titolo: "Giorgio Ortona. Nomi, cose e città" Da oggi fino al 15 Gennaio 2017 a Roma, presso il MACRO Testaccio, si svolge la mostra dal titolo: "Giorgio Ortona. Nomi, cose e città". Curatore della mostra è Gabriele Simongini, mentre gli enti promotori sono: Roma Capitale, l'Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con M77 Gallery di Milano. In mostra, per l'occasione, possiamo ammirare vedute urbane dedicate alle palazzine romane ed ai cantieri. Dall'altra parte invece possiamo ammirare vedute, edifici e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*