Al via il progetto della Bari guest card COMMENTA  

Al via il progetto della Bari guest card COMMENTA  

Al via il progetto della Bari guest card
Al via il progetto della Bari guest card

Presentato un nuovo progetto per favorire il turismo a Bari

La guest card vedrà numerosi servizi integrati in essa

Questa mattina l’assessore alle Culture e al Turismo Silvio Maselli ha presentato il progetto complessivo della “Bari guest card”, un sistema avanzato di marketing e management dell’offerta turistica del capoluogo pugliese capace di valorizzare la centralità della città di Bari per tutti gli spostamenti in Puglia e verso Matera, la quale sarà capitale europea della cultura nel 2019.


Per l’attuazione dell’intervento il Comune di Bari, la Direzione Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti della Regione Puglia e la Direzione Generale Musei hanno stipulato una convenzione in via sperimentale per realizzare una Card di servizi unica e integrata.


La  card elettronica renderà facile e conveniente l’accesso a musei, siti archeologici, attività culturali presso contenitori pubblici o privati, servizi culturali e si conta di estendere anche ai trasporti pubblici, mentre gli itinerari culturali,le informazioni necessarie e i servizi saranno fruibili attraverso l’utilizzo del web.


In aggiunta è si pianifica l’istallazione di 35 paline informative in altrettanti punti d’interesse censiti, per la creazione di una infrastruttura tecnologica hardware e software necessaria alla erogazione dei servizi informativi ed elettronici realizzati con tecnologia 3D e oggetti multimediali ed interattivi in realtà aumentata per la fruizione di contenuti nella città vecchia di Bari (SC – Smart Culture), con un “visitor center” presso il castello Normanno Svevo, da cui si snoderanno dei percorsi in tutta la città vecchia di Bari.

L'articolo prosegue subito dopo


Verrà dunque creato un vero e proprio circuito turistico-culturale che vedrà la collaborazione di amministrazioni comunali e operatori del settore turistico e della cultura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*