Alberobello, polemica per difendere la zona dei trulli

Alberobello, polemica per difendere la zona dei trulli

Bari

Alberobello, polemica per difendere la zona dei trulli

Alberobello, polemica per difendere la zona dei trulli
Alberobello, polemica per difendere la zona dei trulli

Stuttura polifunzionale di grandi dimensioni sorgerà vicino ai trulli

Aperto un fascicolo in Procura sul caso

Polemiche ad Alberobello per il progetto che vede una struttura polifunzionale di grandi dimensioni, sorgere nel centro storico della cittadina, a ridosso dei trulli, in una zona dichiarata dall’Unesco come patrimonio dell’umanità.

Sul caso è appena stato aperto un fascicolo in Procura, poichè la struttura andrebbe a deturpare il paesaggio sorgendo in un’area sottoposta a vincolo, in cui precedentemente vi era il mercato coperto.

L’opposizione di centrosinistra ha organizzato assemblee pubbliche per spiegare la propria contrarietà al piano avallato dall’amministrazione comunale, mentre alcuni esposti hanno sollevato il caso con il ministero dei Beni culturali e con la sezione Unesco in particolare, che ha chiesto informazioni al Comune sui «possibili impatti sul sito» e ha ricordato come la decisione di intraprendere lavori in un’area considerata patrimonio dell’umanità debba essere sempre preventivamente comunicata. Il ministero dell’Interno ha chiesto chiarimenti al sindaco Michele Longo e vuole capire se le procedure che porteranno alla realizzazione del progetto siano state regolari.L’amministrazione, intanto, difende la propria scelta, diffondendo alcuni rendering del futuro centro polifunzionale per il quale saranno impiegati finanziamenti del Gal e del patto Polis per un valore di più di un milione di euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche