Alcuni consigli generali sulla potatura dell’olivo

Guide

Alcuni consigli generali sulla potatura dell’olivo

Alcuni consigli generali

La potatura dell’olivo, alla luce di tutti gli aspetti sinora considerati, è un’operazione tutt’altro che semplice e non è possibile stabilire a tavolino come è meglio intervenire, dal momento che la situazione deve essere valutata di caso in caso. Ciononostante è possibile fornire indicazioni generali che possono aiutare a compiere le scelte operative migliori:
Innanzitutto, non tutte le piante hanno bisogno di
essere potate ogni anno. In alcuni casi, soprattutto quando gli olivi sono molto giovani, la loro crescita è naturalmente ottimale e la chioma non deve essere toccata.
Gli interventi devono essere commisurati all’età dell’esemplare e alla sua vigoria. Le piante più giovani devono essere potate poco, mentre su quelle più vecchie la potatura è più intensa e può prevedere anche l’asportazione di branche intere.
La chioma deve essere riequilibrata, evitando perciò la formazione di branche troppo vigorose da un lato e di una vegetazione più stentata dall’altro.
I tagli di ritorno sono opportuni per ridurre la lunghezza dei rami e mantenere la chioma di forma compatta.

I rami più grossi e vigorosi devono essere i primi ad essere potati; solo dopo si potrà intervenire su quelli di minori dimensioni.
Per eseguire una potatura corretta è necessario procedere dall’alto verso il basso della chioma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*