Alcuni dei migliori Misteri archeologici: "L'ultimo segreto del tempio". - Notizie.it

Alcuni dei migliori Misteri archeologici: “L’ultimo segreto del tempio”

Guide

Alcuni dei migliori Misteri archeologici: “L’ultimo segreto del tempio”

Se vi piacciono i misteri archeologici , qui ho alcune fra le più grandi recensioni. Questi tipi di romanzi sono infatti alcuni dei miei preferiti di sempre. Essi di solito comprendono enigmi da decifrare, misteri da risolvere, le descrizioni dei grandi siti archeologici e uno sguardo in un mondo sconosciuto per la maggior parte di noi. Se fossi di nuovo giovane, andrei ad un’università dove potrei imparare l’ archeologia, tuttavia, siccome non c’erano corsi relativi a questo argomento, quando mi sono laureato, mi sono appassionato con la semplice lettura su di esso … Sognando luoghi esotici, tempi passati ormai lontani , seguendo i passi di leader antichi che furono sepolti circondati dai loro tesori, sotto luci mistiche ed esoteriche, archeologi forti di sesso femminile che sono sconosciute alla maggior parte di noi.

Vieni a fare un giro con me per raggiungere alcuni di questi mondi attraverso i libri che ho letto (o sono sulla mia lista dei desideri ‘acquistare presto’).

L’ultimo segreto del tempio

di Paul Sussman

L’ultimo segreto del tempio è un grande romanzo che ho da poco finito di leggere.

E ‘stato anche il mio primo libro dell’autore (purtroppo oggi scomparso) Paul Sussman. Non ero sicuro di cosa aspettarmi, ma dopo aver letto alcune recensioni on-line, ho capito che sarebbe stato, infatti, un mistero archeologico, uno dei miei generi preferiti! Una volta arrivato il libro , non vedevo l’ora di iniziare a leggerlo.L’ho finito velocemente in circa una settimana. Avendolo letto, questa è la mia recensione del libro. Prima di tutto, è un mistero in chiave archeologica. E ‘anche un romanzo su tesori nascosti e sepolti, su qualcosa di così terribile che potrebbe cambiare il mondo il nostro modo di vedere le cose (Dan Brown chi?). Il libro è enorme, e intendo veramente grande – ha circa 700 pagine ben scritte. Fino a circa pagina 100, non mi aveva entusiasmato particolarmente. Il prologo era eccezionale, ma a partire dal primo capitolo,la suspance è venuta a mancare. Ho quasi rinunciato al libro, ma qualcosa mi ha spinto a continuare a leggere e sono felice di averlo fatto.

A ritmo sostenuto, fino a quando arrivo alla pagina scioccante , quando il mistero è stato rivelato. Non voglo rivelare la trama, ma ci sono richiami nel romanzo sul lontano passato di Gerusalemme, quando i romani distrussero il sacro tempio durante i tempi dei Catari, in cui è stato salvato un importante reliquia religiosa nascosta per secoli. Poi si arriva ai tempi in cui il tesoro diventa nazista e viene nascosto dai tedeschi. Fast forward ai tempi moderni di oggi.Qui siamo coinvolti nella faccenda Palestina / Israele, e si arriva a vedere il mondo attraverso gli occhi di un detective della polizia egiziana, Yusuf Khalifa (che è anche il protagonista di altri romanzi di dello stesso autore), e attraverso gli occhi di un giornalista palestinese Layla, che sta cercando di vendicare suo padre, che è stato ucciso molti anni prima proprio di fronte a lei. E attraverso gli occhi di un poliziotto israeliano, Arieh Ben-Roi, un uomo in leggero sovrappeso che ha sofferto molto quando il suo fidanzato è stato ucciso pochi anni prima, dai palestinesi.

Il libro è veramente incredibile, e sono contento di averlo averlo letto. Una volta passate le prime 100 pagine o giù di lì, il passo è veramente veloce e furioso, la trama mantiene ispessimento e le torsioni e giri continuano ad arrivare più velocemente di quanto si possono prevedere. E ‘ molto più di un mistero, è un thriller vero e proprio. Si legge come i libri di Dan Brown popolari, in particolare il Codice Da Vinci, ma credo che questo è ancora meglio. Ho anche avuto un pizzico di James Rollins (un altro autore delle mie preferite), e anche ottenere un lampo di Indiana Jones, lungo i tempi. Nel complesso, devo raccomandare vivamente questo libro. E ‘fantastico, si legge bene, ha dei capitoli relativamente brevi che mantengono l’attenzione va, e ti dà un assaggio di pochi mondi che di solito non si è a conoscenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*