Alessio Cerci si scusa con i tifosi granata - Notizie.it

Alessio Cerci si scusa con i tifosi granata

Attualità

Alessio Cerci si scusa con i tifosi granata

Alessio Cerci si scusa con i tifosi granataAlessio Cerci è arrivato a Madrid domenica sera. Lunedì ha compiuto le visite mediche e fatto conoscenza con la sua nuova squadra, l’Atletico Madrid. Dopo il primo allenamento ha firmato il contratto di quattro anni con il club madrileno, che lo ha acquistato dal Torino per 15 milioni di euro. La decisione di Alessio Cerci di lasciare il Torino è stata sofferta, al punto che l’attaccante ha pubblicato sui social network una lettera per i tifosi granata. Ecco un estratto della lettera di Alessio Cerci ai tifosi granata.

“Non è mai stato così difficile cercare di spiegare quello che provo in questo momento. Sono stati mesi complicati ,trascorsi tra tante domande e risposte difficili da trovare. Ho fatto tante ipotesi nella mia testa e nel mio cuore e sono tornato indietro nel tempo…Chiunque faccia questo mestiere desidera giocare in una grande squadra,confrontarsi coi campioni più forti del mondo e correre nei campi più famosi e prestigiosi.

Sono stato combattuto fino all’ultimo minuto: fare il grande salto o restare nella città che mi ha ridato vita e gloria? Credetemi, ho aspettato fino alla fine una proposta valida e speravo che arrivasse con tutto me stesso, ma così non è stato… Allora ho guardato con lucidità l’occasione che mi stava capitando, quella che mi permetterà forse e spero di prendermi tutte le soddisfazioni che aspettavo da sempre… Capite che non potevo rinunciare ad un’esperienza simile ? So che adesso ogni mia parola potrebbe sembrare la solita sviolinata fatta per dovere,ma sono sicuro che i veri tifosi del Toro sanno cosa sono diventati per me,cosa continueranno ad essere… che questo sia solo un arrivederci con il colore che ha scaldato il mio cuore per 2 anni pieni di emozioni : quello Granata! Vi porterò sempre con me, con amore AC11.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche