Alfano e il terrorismo: scatta allarme sicurezza COMMENTA  

Alfano e il terrorismo: scatta allarme sicurezza COMMENTA  

Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano ha diffuso i dati riguardanti il terrorismo e ha dichiarato: “Siamo in uno stato di massima allerta”. Sono sotto controllo circa cento possibili sostenitori della Jihad, mentre dalla fine di dicembre ad ora è scattata l’espulsione per nove soggetti, se ne prevedono a breve anche altre.  Delle nove persone espulse due vivevano nell’hinterland milanese (un marocchino ed un egiziano) ed erano da tempo osservate dai carabinieri del Ros e dalla Polizia. Alfano rassicura: “Saremo durissimi. Ci troviamo di fronte ad una minaccia imminente”.


Per questo, dopo l’attentato di Parigi, anche in Italia si stanno intensificando i controlli negli ambienti più favorevoli ai sostenitori del terrorismo: al momento sono otto i “centri” tenuti sotto osservazione dai servizi di sicurezza e dalle forze dell’ordine.

I controlli hanno portato all’identificazione di una dozzina di Imam attivi nel predicare la guerra jihadista e che potrebbero essere espulsi dall’Italia per “motivi di sicurezza nazionale”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*