Alfano, Napoli resta priorità nazionale. Telecamere e lettori di targhe

News

Alfano, Napoli resta priorità nazionale. Telecamere e lettori di targhe

Angelino Alfano a Napoli
Angelino Alfano a Napoli

Avrete sicuramente sentito parlare delle novità circa il contrassegno assicurativo che, a partire dallo scorso Ottobre, non deve più essere esposto sui proprio veicoli.

Le forze dell’ordine, per controllare le assicurazioni dei mezzi, sono state dotate di speciali lettori di targhe e hanno sparso telecamere all’avanguardia in molte zone delle città italiane.

A Napoli però, la situazione sembrava piuttosto controversa, tanto che è stato necessario un incontro ad hoc tra Angelino Alfano, i ministri Orlando e Giannini, il vicepresidente del Csm Legnini ed i vertici delle forze dell’ordine. Tale incontro, tenutosi presso la questura di Napoli, è durato ben 4 ore, durante le quali si è discusso circa i finanziamenti necessari per dotare Napoli di tutti i sistemi all’avanguardia necessari per il controllo assicurativo di automobilisti e motociclisti.

Il presidente della Campania Vincenzo de Luca ha dichiarato che saranno stanziati 5 milioni di euro per la riattivazione e l’accensione di circa 616 telecamere sparse in giro per tutto l’hinterland napoletano.

Tali telecamere saranno dotate di sensori e lettori di targhe necessari ai controlli da parte delle forze dell’ordine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche