Alighiero Boetti alla Tate Modern di Londra

Viaggi

Alighiero Boetti alla Tate Modern di Londra

E’ stata inaugurata il 28 febbraio la retrospettiva che la Tate Modern di Londra dedica a Alighiero Boetti. Mark Godfrey, curatore dell’evento, distribuisce in un percorso cronologico le maggiori opere, mettendo in risalto lo stile che diffuse con la corrente dell’Arte Povera arrivando alle opere maggiormente conosciute, frutto di una percezione più ampia e matura per via delle molteplici esperienze all’estero. L’incipit è il desiderio di svuotare gli oggetti del loro significato primo con lo scopo di opporli all’idea propugnata dal materialismo della Pop Art, arrivando quindi ad opere quali La Mappa del Mondo (1971), Oridne e Disordine (1973), I mille fiumi più lunghi del mondo (1975) che esprimono in pieno la sua crescita artistica perfetta espressione dell’idea di cosmopolitismo. Col titolo di Game Plan, la mostra chiuderà le proprie porte al pubblico il 27 maggio per dirigersi verso la sua prossima fermata: New York.

Caterina Mirijello

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...