Alla Grande Fiera d’Estate di Cuneo “la piazza delle camere di commercio d’Italia”

Attualità

Alla Grande Fiera d’Estate di Cuneo “la piazza delle camere di commercio d’Italia”

Dieci presidenti di Camere di commercio italiane all’inaugurazione della 37^ edizione della “Grande fiera d’estate”. Questa una delle novità dell’annuale appuntamento in corso al Miac dal 31 agosto al 9 settembre.
L’invito che Ferruccio Dardanello, nel suo ruolo di presidente nazionale Unioncamere e di vertice della Camera di commercio di Cuneo, ha rivolto ai colleghi, scelti a rappresentare realtà diverse del territorio nazionale, è stato accolto con entusiasmo.
Sono arrivati nella Granda Costantino Capone, presidente dell’ente camerale di Avellino, Giancarlo Deidda per Cagliari, Eliseo Zanasi per Foggia, Franco Amadeo (Imperia), Paolo Rovellotti (Novara), Andrea Zanlari (Parma), Giorgio Mencaroni (Perugia), Gavino Sini (Sassari), Massimo Guasconi (Siena) e Giuseppe Pace (Trapani).
Ogni realtà ha creato una propria immagine all’interno di uno stand attraverso immagini, documenti video e materiale promozionale per valorizzare le risorse turistiche, offrendo una valida vetrina dell’agroalimentare.
Nel corso della cerimonia di inaugurazione, oltre ai prodotti locali del territorio, agli ospiti è stata offerta una degustazione selezionata di vini italiani, tra cui: “Colli di Parma doc”, “Montefalco Sagrantino docg”, “Grechetto di Todi doc”, “Carignano del Sulcis doc”, “Nero d’Avola doc”, “Moscato di Gallura doc”, “Pigato” della Riviera ligure di Ponente doc, “Colline novaresi doc Nebbiolo”, “Brunello di Montalcino docg”, “Fiano di Avellino docg”, “Greco” e “Taurasi” della medesima zona, “Rosato e Bianco da Nero di Troia” e “Bombino bianco Igt” per la Puglia.
La “Piazza delle Camere di commercio d’Italia” è posizionata all’interno dell’area fieristica riservata alle istituzioni.

“Con il 2012, la presenza di altre realtà territoriali al grande appuntamento commerciale di fine estate – dice il presidente della Camera di commercio di Cuneo, Ferruccio Dardanello – si è considerevolmente ampliata. Nelle ultime due edizioni era stata Cagliari, affiancata lo scorso anno da Trapani, a fungere da apripista. Le due città insulari, legate a Cuneo grazie all’aeroporto “Alpi del Mare” avevano promosso le tipicità enogastronomiche e i loro atout, gettando le basi per uno scambio interessante e auspicato. Quest’anno si è pensato di implementare le presenze, individuando diverse realtà italiane in grado di farsi testimonial di bellezze e risorse ricche di fascino, tali da giustificare una vacanza, in nome di scambi capaci di regalare nuovi spunti a un’economia provata dalla crisi. Un’idea che riteniamo vincente”.

1 Trackback & Pingback

  1. Alla Grande Fiera d’Estate di Cuneo "la piazza delle camere di commercio d’Italia" | Foggia - Cerca News

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche