Alla scoperta dei Giardini Borromeo: un paradiso in terra COMMENTA  

Alla scoperta dei Giardini Borromeo: un paradiso in terra COMMENTA  

giardini-borromeo

Forse non tutti hanno già sentito parlare dei Giardini Borromeo: si trovano sul Lago Maggiore e in particolare sull’isola Bella delle Isole Borromee. Un vero e proprio patrimonio botanico acquistato dai Borromeo agli inizi del XVI secolo,un paradiso in terra ricco non solo di vegetazione ma anche di animali esotici.


giardini-borromeo

Per raggiungere i giardini Borromeo ci si imbarca da Arona o da Stresa. La più grande delle isole Borromee è l’isola Madre, già decantata da Gustave Flaubert e descritta come appunto “un paradiso in terra”. La bellezza incantevole che lascia a bocca aperta non deriva solo dall’armonia lussureggiante di camelie, rododendri, aceri e palme ma anche da fagiani e pavoni multicolori che mostrano orgogliosi le loro piume ai visitatori.


Ovviamente la magia e l’eleganza non si ferma al parco ma continua nelle splendide sale del nobile Palazzo, fra preziose collezioni di quadri, mobili d’epoca, teatrini e arazzi. Proprio accanto all’isola Bella c’è l’incantevole Isola dei Pescatori che per la vicinanza si potrebbe pensare appartenga al gruppo delle isole Borromee e invece non faceva parte dei possedimenti della nobile famiglia Borromeo. L’Isola dei Pescatori rappresenta uno scorcio suggestivo di altri tempi. Il pittoresco borgo vi accoglierà con mille viuzze decorate da reti e barche.


Un’altra perla da non mancare assolutamente di visitare è la Rocca Borromeo di Angera. Con il suo regale profilo merlato, le terrazze romantiche e le volte affrescate vi farà  entrare in una vera atmosfera da favola.

L'articolo prosegue subito dopo


Infine da non perdere il curioso Museo della bambola e del giocattolo, una collezione di oltre mille esemplari dal Settecento ai giorni nostri e impreziosita da bellissime case in miniatura con arredi d’epoca, accessori e abitini di pregiata fattura. E tutto intorno si apre il cosiddetto paradiso in terra, un giardino medioevale romantico  e curato, che riporta d’un colpo indietro nel tempo.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*