Alla scuola di Cordova COMMENTA  

Alla scuola di Cordova COMMENTA  

Una stagione di vita velocissima e intensa nato nel 940 ad Aurillac a vent’anni studia nell’abbazia di St Géraud con Gèrard de Gere e Raimondo di Lveur.

Si distingue subito e i suoi maestri decidono di mandarlo a studiare a Vich, in Catalogna, centro di grande importanza. Da Vich, nel 967, il suo maestro Attone e il potente Borrelle, conte du Urgel, decidono di fargli apprendere le scienze presso la Scuola di Cordova.

Qui Gerberto scopre le misure, le cifre arabe, la numerazione simbolica, l’abaco, l’astrolabio, il computo del tempo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*