Allarme choc: la polenta può provocare cancro all’esofago

Cronaca

Allarme choc: la polenta può provocare cancro all’esofago

polenta-300x225

Il ricercatore del Cnr di Napoli Roberto Defez ha lanciato un allarme che riguarda il consumo di polenta calda: pare che questo alimento, molto utilizzato soprattutto nelle regioni del Nord-Est d’Italia, possa aumentare i rischi di sviluppare un tumore all’esofago. Inoltre, nelle donne in gravidanza, è rischiosa perché rallenta l’assunzione di acido folico.

I ricercatori del Cnr hanno riscontrato nella polenta servita calda la presenza di tossine in grande concentrazione, le c.d. fumonisine. A sostegno dell’allarme, Defez riporta il dato di Pordenone, che risulta essere la terza città in Europa per alta concentrazione di tumori all’esofago. Ed è anche la città in cui il consumo di polenta è assai alto. Ulteriori fattori di rischio per cancro all’esofago, secondo la ricerca del Cnr, sono la grappa e il caffè.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche