Allarme Istat: disoccupazione giovanile più alta di sempre

Roma

Allarme Istat: disoccupazione giovanile più alta di sempre

Se Monti si vanta dei successi ottenuti grazie alla riforma del lavoro, la situazione interna appare decisamente catastrofica : l’ultimo allarme, infatti, arriva dall’Istat, secondo cui il l tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a maggio è al 36,2%. E’ il dato più alto mai registrato!

L’aumento dell’occupazione è dato solo dalla crescita della componente femminile (1,6%), a fronte di una diminuzione di quella maschile (-0,4%)

Non va meglio a livello europeo. Secondo i dati calcolati da Eurostat, il tasso per il mese di maggio ha raggiunto il livello dell’11,1% nell’Eurozona e del 10,3% nell’Unione europea. Anche a livello mondiale pesa il dato dei giovani. Nel maggio 2012, nella Ue a 27 c’erano 5,51 milioni di giovani sotto i 25 anni senza un lavoro (pari ad un tasso del 22,7%), di cui 3,41 milioni nella zona dell’euro (22,6%). Rispetto al maggio 2011, il numero dei giovani disoccupati è aumentato di 282mila unità nella Ue-27 e di 245mila nella zona euro.

Nel maggio 2011, i tassi di disoccupazione erano rispettivamente del 21% e del 20,5%. Il record negativo spetta a Grecia (dato di marzo) e Spagna, entrambe con un picco del 52,1%.

<!– –>

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche