Allarme maltempo: strade allagate, fiumi in piena e incidenti COMMENTA  

Allarme maltempo: strade allagate, fiumi in piena e incidenti COMMENTA  

maltempo

Il Friuli colpito da un’ondata di maltempo. Al momento sul posto i vigili del fuoco e i volontari della protezione civile.

Maltempo in Friuli con i vigili del fuoco e i volontari della Protezione civile che stanno lavorando sia nel Goriziano che in provincia di Udine. Cielo  coperto e piogge  intense sulle zone occidentali e in Carnia sulla fascia orientale, specialmente sulle Prealpi Giulie. E nevicate oltre i mille. Sono anche possibili mareggiate. 

Così molti scantinati e cantine si sono allagati nella zona di Latisana, Cervignano del Friuli, Romans di Varmo e Faedis. Strade allagate nei comuni di Codroipo, sulla strada da Goricizza a Codroipo, di Campoformido, di San Giovanni al Natisone sulla strada comunale tra Villanova dello Judrio e Medeuzza, e di Valvasone-Arzene.


I volontari della Protezione civile sono impegnati anche per il monitoraggio del territorio nei comuni di Pagnacco, Cordovado, Cormons, Basiliano, Pozzuolo del Friuli, Rivignano-Teor, Sedegliano e Buttrio. Nelle ultime 12 ore è piovuto molto sia San Pelagio (Duino Aurisina, 108.6 mm) che a Tribil Inferiore di Stregna (98.8), anche a Collalto e a Borgo di Sotto di Tarcento (94.4), a Montemaggiore di Savogna (88) e a Uccea di Resia (84.4). In totale, su tutto il territorio regionale, durante la mattinata di oggi sono intervenuti circa 100 volontari della Protezione civile di diverse squadre comunali per monitorare il territorio e per gli allagamenti. 

Si registrano anche alcuni incidenti stradali causati dal maltempo: una macchina è finita contro un palo e l’incidente si è concluso con due feriti portati in ospedale, incidente che ha richiesto la sospensione della corrente elettrica; un altro incidente a Qualso di Reana, direzione Vergnacco, con l’intervento dei pompieri. Nell’area del Cividalese si stanno ingrossando i rii e i corsi minori, con il rischio di esondazione.


I vigili del fuoco del Comando di Udine, con il supporto del Distaccamento di Gemona del Friuli, stanno lavorando per gli allagamenti negli scantinati. E le previsioni non sono affatto buone: il maltempo sarà anche nel pomeriggio. La strada Ziracco di Remanzacco è allagata e si sta allagando anche  la strada di imbocco della tangenziale dopo la rotonda di Salt di Povoletto e Godia di Udine. Lo Judrio è in piena e ci sono stati allagamenti a Dolegna del Collio. Il sottopasso di Pradamano verso il centro Bennet si è allagato. La piazza di Ronchis di Faedis è allagata e anche la via che porta a Udine.


 STRADE ALLAGATE A LICATA, IL SINDACO: “RESTATE A CASA” . Strade allagate e piazze trasformate in laghi, decine di auto invase dall’acqua. Il fiume ingrossato.

L'articolo prosegue subito dopo

Allarme maltempo a Licata dove un nubifragio ha colpito la piccola cittadina dell’agrigentino dove piove ininterrottamente da ieri sera. Il sindaco di Licata, Angelo Cambiano, invita i cittadini a “restare in casa». Su Facebook scrive il numero per le emergenze 0922 893528. «Questo il numero per le emergenze, per le persone in difficoltà – spiega il primo cittadino – Si sono riversati sul territorio 150 mm di pioggia in tre ore (dato sias). Si sta intervenendo con squadre di soccorso intervenute dalle provincie di Agrigento e Caltanissetta. Si suggerisce di non uscire di casa nelle prossime ore. Previste nuove perturbazioni”. Le strade sono trasformate in paludi e la Ss 123 è chiusa al traffico dal km 18 al km 25.

Leggi anche

About Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*