Allarme occupy a Francoforte Mosca e Chicago COMMENTA  

Allarme occupy a Francoforte Mosca e Chicago COMMENTA  

Il fenomeno Occupy è sicuramente quanto di più fresco e concreto stia accadendo in ogni angolo del pianeta, o quasi.  Nato nell’agosto del 2011 a seguito dell’Occupazione di Wall Street, la protesta ( ispirata a quelle  in Africa e Medio Oriente) ha sfruttato la rete internet per diffondersi,mantenere sempre alta l’attenzione e soprattutto coordinare centinaia di focolai in tempo reale.Ecco cosa succede in questi giorni: a Francoforte la polizia sta cercando di impedire Blokupy, una quattro giorni di protesta contro la gestione europea della crisi finanziaria, addirittura l’assessore decmocristiano, responsabile dell’ordine pubblico, ha proibito tutte le manifestazioni, inclusa una veglia di monaci per la pace, indetta per venerdì, evento pacifico che vede impegnati i monaci, da anni, ogni settimana davanti alla Deutsche Bank  in segno di protesta  contro la povertà.

Leggi anche: Blues Corner Acoustic Band: B. Blues Night

Nel calderone è finita pure la tradizionale deposizione di una corona di fiori da parte dei socialdemocratici Jusos, nella giornata dell’omofobia ed anche la manifestazione del comitato per i diritti costituzionali.

Leggi anche: Roma, con “Le domeniche dei picnic” un appuntamento al parco

Ovviamente gli accusati si difendono sostenendo l’ormai stantia tesi della pericolosità dei manifestanti, ma la tesi, diciamolo pure, convince poco! Anzi a volte pare proprio che il casus belli venga dalla parte opposta della barricata.

Mercoledì scorso ad esempio, durante lo sgombero di Occupy-Camp, non era necessario l’intervento coatto delle forze dell’ordine, giustificato a causa del lancio di acqua e vernice.

L'articolo prosegue subito dopo

Sempre mercoledì è stata delineata una zona di sicurezza intorno alla Banca Centrale e non solo, è stata istituita una vera specialità della ditta germania : il Platzverweis,  ovvero ogni agente può allontanare da certi luoghi persone a lui non gradite ; difficile sapere quale sia il criterio del personalissimo  piacere o non ad una persona! Controllate pure le stazioni e l’università, i cui edifici saranno chiusi cautelativamente la domenica. Ciononostante i dimostranti non mollano, anzi sembrano ancora più tenaci e la Linke dell’Assia , organizzazione regionale del partito per il socialismo democratico, ha già fatto ricorso alla corte costituzionale federale di Harlsruhe, che deciderà, con un procedimento d’urgenza, su una possibile violazione della libertà di riunione. La bella notizia è che la Polizia ha già incamerato le sue prime amare sconfitte: quelle relative ai divieti di soggiorno. Il tribunale ha infatti cassato 400 provvedimenti, ritenuti illegittimi ,nei confronti di 31 manifestanti riuniti per protestare contro la Bce. Il clilma appare teso anche in  Russia, dove  è stato sgomberato il campo anti -Putin a Cisti Prudi. Gli agenti in tenuta antisommossa hanno anticipato l’ultimatum ed hanno intimato ai dimostranti di liberare la zona, in base alla decisione del Tribunale ,in accoglimento di una denuncia per disturbo della quiete pubblica, fatta dagli abitanti della zona. Coloro che si sono opposti, sono stati fermati; contemporaneamente la polizia ha  impedito la nascente occupazione in Piazza Kudrinskaia, vicino alla stazione metro Barrikadnaia, durante la quale i giovani hanno preso d’assalto i mezzi blindati: tra questi la leader Ilia Iashin. Il pretesto dei fermi è stato quello della mancata licenza per la somministrazione di cibi e bevande.L’attenzione adesso è tutta per il vertice Nato che si terrà questo fine settimana a Chicago : il sindaco Rahm, ex capo di gabinetto di  Obama, è abituato ad usare le maniere forti senza badare alle spese ed ecco il suo esoso conto economico: un milione di dollari per le attrezzature antisommossa, cannoni acustici, maschere antigas e armature per la polizia a cavallo; serviranno inoltre 12.500 poliziotti degli stati vicini , oltre a 1000 soldati e 2000 membri della Guardia Nazionale. Intanto domani gli  Occupy inizieranno la prima manifestazione, in gemellaggio con Francoforte.

Leggi anche

senzatetto-riconosciuta-a-roma
Roma

Giovane senzatetto avvistata a Roma non è Maddie McCann

Se n'è parlato tutto il giorno e poche ore fa finalmente il mistero è stato risolto. Il padre della giovane senzatetto che per molti assomigliava a Madeleine McCann, la bimba scomparsa in Portogallo nel 2007, ha riconosciuto la giovane; ma la sua identità non è quella di Madeleine: si tratta di Embla Jauhojärvi, una ragazza svedese di 21 anni che il padre ha spiegato soffrire della sindrome di Asperger. La giovane è stata fermata tra le strade del cento storico di Roma da diversi giornalisti, dopo che si era sparsa la voce della sua somiglianza con la bambina scomparsa nel Leggi tutto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*