Allegro chirurgo piccoli medici crescono divertendosi
Allegro chirurgo: piccoli medici crescono divertendosi
Infanzia

Allegro chirurgo: piccoli medici crescono divertendosi

allegro chirurgo
L'allegro chirurgo, piccoli medici crescono divertendosi

Chi, da bambino, non ha sognato di fare il dottore? Beh, “l’allegro chirurgo” è un gioco che ha fatto storia e che rimane nel cuore dei più piccini

C’è chi sognava di progettare palazzi, chi di diventare un calciatore, chi ancora un attore di successo. Ma c’era chi, mosso da un altruismo innato, sognava la professione del medico. Per assecondare le passioni dei più piccini le case produttrici di giocattoli inondavano il mercato con gli oggetti dei nostri desideri. Uno dei più famosi, e siamo certi che in molti c’avranno giocato, era “l’allegro chirurgo“.

Pensate, la versione originale del famosissimo gioco da tavolo fu commercializzata per la prima volta nel lontano 1965 e si chiamava “Operation”. Inizialmente prodotto da Milton Bradley, venne in seguito acquisito dalla Hasbro. In Italia ha riscosso un enorme successo e viene prodotto tutt’oggi. Ma in cosa consiste? Beh, la struttura rettangolare metallica porta un disegno, in stile fumettistico, raffigurante un paziente sdraiato.

Un paziente dal naso rosso, forato in vari punti, contente all’interno di ogni foro un elemento del nostro corpo: ossa, organi, il tutto in plastica.

Il gioco consistente nell’estrarre questi pezzi utilizzando un’apposita pinzetta metallica. L’eventuale fallimento dell’operazione è certificato dall’accensione di una lampadina inserita all’interno del naso, il tutto condito da un effetto sonoro d’allerta. L’allarme scatta allorquando si verifica il contatto tra la pinzetta e la plancia metallica. Beh, chi volesse divertirsi ancora ha la possibilità di acquistare “l’allegro chirurgo”. Per bimbi e non.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche